Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0004-004 h-28 c-0 lamonica-03 m2-21 000086_b

Epicrisi 208. Con la partecipazione straordinaria della Befana e di Sang’ ’i Retunne

Condividi questo articolo

di Sandro Russo

 .

La Befana è andata a trovare Sang’ ’i Retunne:
Giggino si sentiva solo e le ha scritto la sua brava letterina… E lei è andata!
Grazie ai potenti mezzi di Ponzaracconta siamo riusciti a intervistare la Befana in persona, di ritorno dalla sua generosa missione…
Ah! La Befana, abbiamo scoperto, parla ponzese! Lei ha dei poteri speciali!

Ponzaracconta – Salve signora Befana, allora lei c’è riuscita, a scovarlo! Qua lo cercano tutti… vivo o morto, ma a parte un mitomane recidivo che ne racconta tante, pare che nessuno ci sia riuscito.
Befana – Eh, figliu mie… ’A Befana è sempe ’a Befana… tène ’a storia d’a parta soia… Ch’amma fa cu’ i droni?

PR – Allora è vero che si nasconde? E ci dica, come sta? Come l’ha trovato?
Bf – Essi’, mo v’u dich’a vvuie addo’ sta… se sa che i giurnale fanne pigli’e porte!

PR – Ma ci dica almeno… è vero che si è rintanato sotto lo scoglio rosso per “ripopolamento ittico”? Noi sentiamo tanto la sua mancanza! Come sta?
Bf – Eh! Tante bbuone nun sta! E po’… ma qua’ scoglie russe? Chille sta n’da na barracca sott’i vastacciètt’, arredata cu’ robba arraunata ’ncopp’a ’mmunnezza … Tene voglia isse a dice “Munnezza style”..! 

PR – Ma che ci dice mai? Sang’ ’i Retunne in difficoltà?
Bf – ’U meschine s’è mmise a’ppaura dopp’ ch’ha sentute chilli fatte brutte ca so’ succiess’a Ponza… M’ha ditte chiù ’i’na vota: “He viste a chille..? Ci hanno fatte ‘u servizzie! Chille menene mazzate ’i mala morte! E i’ perciò me so’ annascuoste! …e che so’ fess’ io?”.

PR – Abbiamo capito a cosa si riferisce… a quella brutta storia che abbiamo riportato pure noi sul sito, la settimana scorsa (leggi qui).
Bf – He! Propie chellallà! Ma nunn’aggie capite pecché, doppe tutte chilli strille, mo’ nisciune ne parle chiù… Ecché!? Nunn’è cchiù ’n’“aggressione politica”? Allora che cazz’è state? 

 Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman: “I cazzotti fanno male”

PR – Azz! signora Befana… La vediamo preparata e agguerrita! Stia a sentire… Noi come ogni settimana dobbiamo fare l’epicrisi… Non è che come “regalo della Befana” ci aiuta con qualche perla della sua antica saggezza e con qualche cosa che ha sentito da Sang’ ’i Retunne’?
Bf E vabbuò, figliu mie..! E dimme… che vuo’ assape’?’

PR – Questa settimana sul sito abbiamo avuto la presenza (e la continuazione) di alcuni racconti lunghi che stiamo presentando a puntate. Sono la serie Racconti e Metafore di Pasquale Scarpati http://www.ponzaracconta.it/2019/01/02/racconti-e-metafore-5/ e un racconto di vita vissuta, del Bronx di Emilio Iodice (3) e (4). Che ne dice?
Bf Belli, belli figliu mie… Me so’ sculate i chiante! Era d’i tiempe d’i “racconti mensili” d’u libbro Cuore” ca nun chiagneve accussì! 

PR – Ah! Siamo contenti che si sia commossa! Certo sul sito la nostalgia tira ancora, altroché! Allora avrà pure apprezzato il raccontino e la canzone di Tonino Esposito?
Bf E comme no? Ma chella che è stata ’na verra soppresa è state ’u “M’arricorde” ’i Giuseppe Mazzella… E po’ chella canzona alla fine m’à stracciate ’u core!

PR – Bene bene! Cara Befana, vediamo che ci segue con attenzione! Sì, la canzone di Charles Trenet allegata al pezzo “Amarcord” di Giuseppe ha commosso anche noi. Quelle parole, poi… – Che cosa resta dei nostri amori? Che cosa resta, di quei giorni belli? Una foto, una vecchia foto della mia giovinezza. Aaah, la nostalgia… I ricordi..!
Bf E m’u vviene a dice a me? Nun saie quante richieste m’arrivene ’i nu dische viecchie assaie… ’i Romina e Albano!

PR – E già! Ma torniamo a noi e a Ponza! Tanti, tanti articoli e commenti, questa settimana, sulla novità del momento… La proclamazione di San Felice Circeo, Ventotene e Ponza a “Città della Cultura per il Lazio 2019” (leggi qui e qui e qui e qui).
Bf – Ah, è accà che vulisse all’opinione ’i Sang’ ’i Retunne..? nunn’è overe? Tu nun m’u ddice, ma cheste vulisse sape’ ’a me, eh? Diceme ’a verità…

PR – Beh! Veramente…
Bf N’amme parlate… E comme no?

PR – Davvero? Anche dell’articolo dell’ex-ex? (…riportato da h24notizie nella nostra Rassegna Stampa del 5 gennaio).
Bf Doie parole soie astrette astrette so’ state chesti ccà:Rafanie’,  fatt’accatta’ ’a chi nun te sape!”.

PR Tutto qua? Beh! …visto che le bocche sono tutte cucite, qualcuno ne dovrà pur parlare!
Bf …E m’u dice a mme?! ’U ssaie qual è ’u regale che ’a maggioranza d’i punzise vulesse’ fa’ all’amministrazione? ’Nu bell’altoparlante!

PR Ah! Questo l’ha detto Sang’ ’i Retunne?
Bf E nnò! I regale so’ accompetenza mia! Isse invece ha ditte che pure cull’altoparlante regalate, nun sanne chi l’adda tène mmane!

PR Lasciamo perdere. Tornando a noi… le 40 pagine del documento che cita l’ex ce le siamo lette pure noi!
Bf ’U ’uaglione dice che ’u sultane, p’u fatt’i scrive e accucchia’ strunzate, è brave! Poi ha mise assieme aleghe e pisce, pe’ fa’ ’na squadra ca porte all’acqua a ’u muline suoie… 

PR Il Progetto che ha vinto è fatto bene, certo è molto ambizioso. Se si dovesse realizzare anche solo un quinto di quanto viene esposto già sarebbe cosa buona, ma chi saranno le persone che si rimboccano le maniche (da subito dopo il 9 gennaio) per far funzionare la macchina?
Bf Uèee… Nun me guarda’ a me! I so’ vecchia! …e po’ dummeneca notte, massimo lunedì ammatina, i’ smonte! …E chi s’è viste s’è viste!

PR Certo che poi s’è letto e sentito di tutto; quelli che non sono stati invitati si sono lamentati… ma hanno avuto da ridire pure quelli che sono stati citati. Il Progetto di cui si parla è stato redatto come documento di massima, sostituito con un altro più aggiornato… E poi all’incontro del 9 gennaio potrebbe essere ulteriormente perfezionato… Però come al solito a Ponza, invece di fare delle proposte positive, di partecipazione seria, si assiste alle solite liti da cortile fomentate dal principe dello spoil system.
Bf Spolly che? 

PR Scusi signora Befana, mi sono fatto trasportare dalla polemica… È che non ci siamo dimenticati di quando ha imposto al curatore di escluderci dal Museo!
Bf Vabbuo’… D’i ccose voste nun ne voglie sape’ niente! Chiuttosto, che ci’aggia dice a Sang’ ’i Retunne si ’u veche ancora?

PR Ah! Ditegli che gli vogliamo bene e che lo vorremmo ancora con noi. E a lei arrivederci… Ci è stata preziosa! Ora non faccia che non si fa più sentire fino all’anno prossimo… e continui a leggerci… Arrivederci, Arrivederci… Un bacione!

Condividi questo articolo

3 commenti per Epicrisi 208. Con la partecipazione straordinaria della Befana e di Sang’ ’i Retunne

  • Caro Sandro mi fai capire che significa: “Scusi signora Befana, mi sono fatto trasportare dalla polemica… È che non ci siamo dimenticati di quando ha imposto al curatore di escluderci dal Museo!”

    Ha imposto chi? Il curatore chi?

  • Sandro Russo

    Caro Vincenzo,
    credevo di essere stato anche “troppo” chiaro…
    L’ineffabile ex-sindaco ha imposto al prof. universitario cui era stato dato il pre-incarico di organizzare il Museo, di sbarrare ogni porta a Ponzaracconta e interrompere qualunque contatto con noi
    Ampie prove a disposizione; io non faccio affermazioni “a vacante”!

  • Adesso sei stato chiaro perché ci si confonde quando si parla con le befane e i Sang’ ‘i Retunne come quando si parla con Zi’ ‘Ntunino.

    Comunque a parte le battute, Sandro, mi stavo confondendo perché Silverio Lamonica, delegato da Ferraiuolo per l’apertura del Museo, non scrive più su Ponzaracconta dall’ottobre 2018 proprio dopo una sua iniziativa per rilanciare la riapertura del museo. Anche in quella occasione partirono polemiche sulla esclusione di alcune associazioni. Queste polemiche credo – se non spiegate diversamente – fecero decidere a Silverio di non scrivere più su Ponzaracconta: forse non si aspettava l’ingiustificato “fuoco amico”.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.