Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0054-054 i-14 i-20 lam-04 veduta-1 sl372222

Oltre-Mostra, di Camilla Rugghia

Condividi questo articolo

proposta da ’A Priezza
Camilla Rugghia. Oltre

 

Oltre-Mostra, di Camilla Rugghia

Ponza 6-7 giugno 2014 – Al Lanternino, Molo Musco.

Inaugurazione ore 18,30.

Esposizione nelle due serate: dalle 17:00 alle 24:00.

Con la Collaborazione dell’ Ass. Cult. ’A Priezza

 

 

Dalla presentazione della Mostra di Camilla Rugghia a Sora (FR), nell’aprile 2013

“Mentre preparavo le stampe ho sentito dire: “Mai Sora ha avuto mostra più strana”. Sì, vero, questa di Camilla Rugghia è un aspetto della Fotografia che raramente si vede: non è descrittiva, né  paesaggistica, non appartiene a nessuna di quelle categorie che comunemente associamo alla fotografia.
Camilla ha non solo quella sensibilità femminile (ammetto… che un po’ invidiamo) che permette di vedere il mondo in modo diverso, ma la capacità di entrare, di andare OLTRE il consueto. Le sue immagini non si fermano al primo approccio, banale, vedono i segni invisibili delle emozioni.
Quando Camilla tempo fa mi chiese di curare e stampare la sua mostra sapevo già che mi sarei divertito (piacere è divertimento), ed infatti le immagini venivano fuori da sole. Scegliere il tema è stato naturale… quale inserire o togliere più problematico: sono tutte belle (in questo caso non è una frase banale).
Non a caso in ben tre foto c’è la presenza di una rete, quasi a identificare il limite razionale della percezione visiva, oltre la rete c’è Camilla con i suoi sogni, le sue emozioni.
Passata la rete cambia tutto: i colori, le luci, le forme si mettono in movimento, ci descrivono Camilla in continua evoluzione cogliendo attimi bellissimi: una siepe che ci scorre accanto, un raggio di sole che “brucia il legno”, dei “pensieri” che salgono veloci come comete o forme che evocano un cervello in divenire.
Le immagini di Camilla lasceranno nel cuore dei visitatori una piacevole sensazione, negli occhi l’armonia delle luci e dei colori, nella mente la consapevolezza che l’Arte Fotografica può trovarsi… oltre”.

(di Marco Schirinzi, da: www.ilgiornalenuovo.it)

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.