Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0008-008 i-28 ss04 ss18 ss23 06

Convegno: “La geologia di Ponza: risorsa e rischio”

Condividi questo articolo

La Redazione
Ponza. Cala Inferno.

.

Dal sito del Comune apprendiamo che l’Ordine dei Geologi del Lazio ha organizzato per la seconda metà di maggio (vedi locandina) un importante convegno, “La geologia di Ponza: risorsa e rischio”.

Intestaz. locandina. La geologia di Ponza. Risorsa e rischioQuesto il programma del Convegno:

L’Ordine dei Geologi del Lazio organizza
La geologia di Ponza: risorsa e rischio.
Sala del museo comunale

Giovedì 22 maggio ore 17,00

Saluti delle Autorità

Pier Lombardo Vigorelli
Sindaco di Ponza

Vincenzo Santoro
Commissario Straordinario Delegato per l’Accordo di Programma per la
mitigazione del rischio idrogeologico

Roberto Troncarelli
Presidente Ordine dei Geologi del Lazio

Eugenio Di Loreto
Consiglio Nazionale dei Geologi

La geologia delle isole di Ponza, Zannone e Palmarola
Geol. Marina Fabbri

L’evoluzione del paesaggio e il Piano per l’Assetto Idrogeologico
Geol. Tiziana Guida

Consolidamento delle scarpate in località Cala Felci, Grotte di Pilato e Cala Feola
Geol. Roberto Troncarelli

Lavori per la mitigazione del rischio idrogeologico della falesia del Frontone
Geol. Maurizio Lanzini, Ing. Franco Tambara

Sabato 24 maggio ore 9,30

 

Il rischio idrogeologico in Italia
Gian Vito Graziano
Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi

Regimazione idraulica dell’area del Tunnel Romano di Chiaia di Luna
Ing. Antonio Di Eugenio

File .pdf  della Locandina dell’evento: Convegno ‘La geologia di Ponza – risorsa e rischio’

File .pdf  dell’evento (Aggiornamento): Locandina.2 – Ordine Geologi Lazio. 22-25 maggio 2014. Programma

 

Commento (a cura della Redazione)

Ripercorriamo brevemente alcuni fatti salienti.

All’indomani del tragico incidente di Ventotene in cui due giovani studentesse romane persero la vita (20 aprile 2010), tutto il nostro arcipelago è stato oggetto di un “controllo” che decretò, per quel che riguarda specificatamente Ponza,  il 97% del territorio zona rossa (non dissimile la situazione per le altre isole).
In poche parole i geologi hanno stabilito che quasi tutte le coste della nostra isola (pari appunto al 97%), sono a rischio idrogeologico, quindi “zona rossa”.
In quanto tali devono essere  inderdette all’accesso. La cosiddetta “gabbia del PAI”.

Precedentemente se ne conosceva un’altra versione, molto più “rosea” (Franco Schiano, 14/12/2012 commento a Michele Rispoli (leggi qui).

A fronte di questa decretazione la Regione Lazio, “ha varato nel 2010 un piano per n. 5 interventi di messa in sicurezza, stanziando la somma di 5,7 milioni di euro e affidandone la gestione al Prefetto Santoro” (ricordiamo che il pref. Santoro è il commissario straordinario per la mitigazione del rischio idrogeologico nel territorio della regione Lazio con ampi poteri)    …… “I cinque interventi previsti riguardano la spiaggia di Frontone (la più frequentata, specie dalle famiglie), Cala Feola, Cala Fonte, il cimitero, Monte Guardia e tunnel romano di Chiaia di Luna.”  (Piero Vigorelli: “Lettera aperta al nuovo Presidente della Regione Lazio”, del 25/02/2013) (leggi qui).
Il presente Convegno sembra quindi toccare quasi tutti i punti salienti dei lavori programmati per Ponza, ad eccezione di Cala Fonte (si parla invece di Cala Felci, cosa significa, Cala Fonte non è più un problema?).

Ci permettiamo di porci e porre delle domande.
Va più che bene che il Commissario straordinario Santoro e tanti illustri esperti ci vengono a spiegare quali e in che modo si andranno a realizzare i lavori destinati a mitigare il rischio idrogeologico sulla nostra isola, augurandoci con ciò che ci vengano anche fugati i dubbi circa il rischio di colate di cemento che potrebbero deturpare l’ambiente. Bene unico e insostituibile per presente e futuro di Ponza e della sua comunità.

Ma ci chiediamo anche, cosa si sta facendo per verificare se veramente il 97% del territorio dell’isola è a rischio?

Il 13 dicembre 2012 il Sindaco Vigorelli su questo sito così scriveva (leggi qui): “A Gaeta c’è stata una buona riunione con i Comandanti Tomas e Cuciniello, i sindaci di Ponza e Ventotene, l’Ing. Placidi dell’Autorità di Bacino, per fare il punto sulle ordinanze pregresse… sulla tutela delle persone e cose a Ponza e per  cercare di capire insieme come muoverci per garantire lo sviluppo economico delle due isole e la sicurezza delle persone…
Con l’assessore Silverio Coppa siamo già partiti per organizzare la task force di geologi che il Comune mette a disposizione dei cittadini e che si preoccuperà di predisporre i piani di mitigazione del PAI nelle diverse aree critiche, come concordato nella riunione pubblica con l’Ing. Placidi”…
Si parlava quindi anche di predisporre un piano di mitigazione del PAI (le famose zone rosa). Abbiamo capito male? Ma di quelle buone intenzioni, non sembra che ad oggi sia rimasta traccia.

Altro punto dolente la spiaggia di Chiaia di Luna. Anche lì la regione ha speso milioni di euro per cercare di mitigare il rischio, purtroppo però sono anni che è chiusa. In questo convegno di parlerà della “Regimazione idraulica dell’area del tunnel romano di Chiaia di Luna”.
Questi lavori potrebbero essere propedeutici alla riapertura della spiaggia, che è il punto cruciale per tutti: amministrazione, ponzesi e turisti
Tempo fa da fonti autorevoli è stato detto che al momento il rischio maggiore viene proprio dalle acque che all’improvviso potrebbero allagare il tunnel trasformandolo in una trappola, quindi potrebbe essere questo e non la parte della falesia protetta dalle reti, il vero impedimento alla sua riapertura?

Chissà che dal convegno non arrivi finalmente una risposta chiarificatrice. Perché il ripascimento della spiaggia è al di là da venire ed in ogni caso anch’esso non scevro di ulteriori problematiche come hanno dimostrato altre situazioni non lontane dalla nostra isola.

Ci auguriamo che questo evento, che seguiremo con attenzione, possa darci qualche risposta e ovviamente auspichiamo che siano ammesse domande.

Condividi questo articolo

1 commento per Convegno: “La geologia di Ponza: risorsa e rischio”

  • Segreteria Geologi Lazio

    Gentile Redazione,
    nel ringraziarvi per aver pubblicizzato il nostro evento sul vostro sito, vi comunico che c’é stata una modifica al programma del giorno 22, in quanto il nuovo titolo dell’intervento del Dott. Troncarelli è “Consolidamento delle scarpate in località Cala Feola”, come anche riportato sul programma completo del corso di aggiornamento professionale, presente sul nostro sito istituzionale all’indirizzo
    http://www.geologilazio.it/public/file/2014/05/Programma_Ponza.pdf

    Cordiali saluti
    Dott.ssa Tiziana Guida

Devi essere collegato per poter inserire un commento.