Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0003-003 2009-07-16_19-00-53 d-03 p f-04 113

Si è insediata l’Amministrazione Vigorelli

Condividi questo articolo

relazione di Vincenzo Ambrosino

 

Ieri 22 Maggio nella sala consiliare si è tenuto il primo Consiglio Comunale della nuova “era Vigorelli”.

La sala era strapiena, l’attesa e la curiosità erano enormi, i Ponzesi aspettavano di vedere finalmente all’opera la nuova Amministrazione.

Il neo Sindaco, in giacca e cravatta indossava la fascia tricolore, dopo aver salutato i neo consiglieri e i presenti, anche se con toni bassi, ha svolto la sua relazione in modo esauriente, toccando un po’ tutte le priorità pre-estive. Proviamo a sintetizzarne i contenuti anche se – diciamo subito – l’audio era scadente e quindi ci siamo sicuramente persi alcuni passaggi importanti.

Il Sindaco ha detto che Ponza si trova in una  situazione di grave crisi perché l’isola non ha mai avuto una classe dirigente che ha saputo rapportarsi con le istituzioni europee e regionali per farsi finanziare opere pubbliche e strutturali. Tale crisi attuale ha bisogno di grande pace sociale e soprattutto di collaborazione da parte della cittadinanza, per questo le scelte che si andranno a fare saranno improntate alla trasparenza e alla collaborazione. Le deleghe distribuite vogliono premiare le competenze che ci sono nella nostra isola, al di là dei gruppi che si sono formati in campagna elettorale.

“Le elezioni sono finite bisogna rimboccarsi le mani e lavorare per il bene dell’isola”.

 

Queste le deleghe:

  • Giosuè Coppa vice sindaco con delega al demanio;
  • Franco Ambrosino – delega allo sviluppo economico;
  • Giuseppe Feola – delega al lavoro e occupazione;
  • Maria Sandolo – delega al personale e ai servizi cimiteriali;
  • Silverio De Martino – delega alla pesca;
  • Monia Graziano – delega ai servizi sociali;
  • Margherita Nocerino – delega all’istruzione;
  • Maurizio Musella  – delega al turismo;
  • Renato Grassucci – delega al bilancio;
  • Piero Scotti – delega alla sanità;
  • Silverio Coppa – delega ai lavori pubblici;
  • Mariano De Luca – delega al commercio (Ponza Centro);
  • Ciro Parisi  – delega al commercio (Le Forna);
  • Giovanni Mastropietro – delega ai trasporti;
  • Alessandro Vitiello – delega al traffico;

Il Sindaco ha poi toccato le tematiche più urgenti anche in vista dell’apertura della stagione turistica.

Per quanto riguarda le tematiche riguardanti il demanio ha detto che la Conferenza dei servizi tenutasi il 21 a Roma, per discutere del Piano regolatore portuale, è stata rinviata al 25 perché mancavano i funzionari dell’Ambiente; l’Amministrazione comunque, anche se parteciperà alle prossime riunioni, avrà come obiettivo di raccogliere le informazioni dai vari Enti, ma le decisioni dovranno cominciare a configurarsi a settembre, alla fine della stagione turistica. Il PUA (Piano di Utilizzazione degli Arenili), elaborato dall’amministrazione Porzio, non proseguirà l’iter procedurale, quindi è da ritenersi decaduto; sembra che il Pua sia di competenza regionale, ma anche su questo versante l’amministrazione in carica prenderà tempo affinché tale seria pianificazione economica-organizzativa sia rimandata a settembre.

Alle Forna bisognerà sistemare le fogne; il parcheggio alla Calacaparra ha ottenuto il collaudo quindi potrà essere organizzato un servizio adeguato.

Ci sono delle evidenti emergenze: dai sopralluoghi recenti dei geologi è emerso un alto rischio di frana all’inizio del tunnel di Santa Maria. L’Amministrazione opererà nel breve per eliminare il pericolo, ma poi bisognerà, attraverso sopralluoghi territoriali e lavori strutturali, risolvere definitivamente il problema.

Chiaia di Luna bisognerà ovviamente aprirla, ci sono due problemi: il tunnel e la spiaggia. Il Sindaco ripete un concetto già espresso in campagna elettorale: la rete costa e non risolve il problema; bisogna trovare un’alternativa che garantisca l’apertura della spiaggia per più tempo e con più sicurezza!

Sono stati presi dei contatti con degli esperti di sicurezza sul lavoro, esperti di primo soccorso. Il Comune organizzerà dei Corsi a cui potranno accedere tutti gli operatori commerciali, ma anche quelli dell’edilizia. Saranno Corsi molto utili, perché ormai la sicurezza sul lavoro non solo è una necessità per salvaguardare la incolumità pubblica, ma anche un obbligo di legge. A tal proposito il Sindaco ha tenuto a sensibilizzare le ditte a rispettare le leggi, e gli organi preposti al controllo di essere più attenti a far rispettare le regole di sicurezza nei cantieri.

Bisognerà migliorare i collegamenti marittimi, si pensa sicuramente alla Laziomar, ma anche alla Snip e Snap con le quali bisognerà fare un ragionamento generale di copertura di fasce orarie e tipologia di trasporto. L’isola dovrà essere meglio collegata e meglio servita. A tal proposito si è parlato della linea degli aliscafi di Anzio Vetor che pratica prezzi  troppo esosi. Bisogna riaprire un dialogo con i vertici della società Vetor, probabilmente interrotti bruscamente in passato, per trovare una strada percorribile, utile agli interessi di flusso turistico dell’isola che siano condivisi dalla società.

 

Ha quindi preso la parola il consigliere di minoranza Franco Ferraiuolo, il quale nell’augurare un buon lavoro alla maggioranza ha tenuto a precisare il suo ruolo e la sua funzione di Consigliere di opposizione. La sua lista ha perso per soli 14 voti, ha detto, per cui lui onorerà, nel rispetto dei ruoli istituzionali, la sua funzione di opposizione, che è quella di controllo dell’operato della maggioranza. Nessuna opposizione preconcetta, ma lui vigilerà affinché i superiori interessi dell’isola  verranno rispettati. Poi ha precisato che, ovviamente, tutte le deleghe presentate dal Sindaco, sono deleghe che non trovano riscontro nel regolamento comunale, per cui sono da ritenersi deleghe ‘sulla carta’ senza potere reale.

 

Antonio Balzano ha anch’esso augurato alla maggioranza un buon lavoro e ha fatto capire di essere a disposizione della maggioranza a collaborare nel rispetto dei ruoli e delle funzioni.

 

Il Sindaco nel concludere la seduta consiliare ha ribadito che la sua amministrazione è aperta alla collaborazione, ma il suo programma verrà rispettato. L’apertura non è un segno di debolezza; è semplicemente una strategia utile all’isola per far superare quegli ostacoli culturali che nel passato hanno impedito all’isola il vero progresso. Un vero progresso non lo si può imporre solo dall’alto ma lo si può attuare coinvolgendo tutte le forze economiche, sociali e culturali, mature e consapevoli dell’importanza del confronto costruttivo sui piccoli e grandi problemi.

 

Questo è quello che siamo riusciti a capire dal primo Consiglio Comunale della Amministrazione Vigorelli, un’amministrazione che parte con grandi aspettative, grande curiosità, ma è chiaro che saranno le prossime importanti decisioni politico-amministrative che faranno capire se le parole di apertura e collaborazione rimarranno solo parole o diventeranno iniziative concrete.

 

Vincenzo Ambrosino

Condividi questo articolo

4 commenti per Si è insediata l’Amministrazione Vigorelli

  • Silverio Lamonica

    Caro Vincenzo,
    la tua relazione sul discorso di insediamento del neo sindaco Vigorelli suscita in me una certa perplessità nel passaggio seguente: “…Ponza si trova in una situazione di grave crisi perché l’isola NON HA MAI AVUTO UNA CLASSE DIRIGENTE che ha saputo rapportarsi con le istituzioni europee e regionali per FARSI FINANZIARE OPERE PUBBLICHE E STRUTTURALI”.
    Detta così, a Ponza non dovrebbero esserci tre (3) edifici scolastici costruiti ex novo ed un quarto ristrutturato (anche se dismesso: l’ex Scuola Media Pisacane di Ponza). Non ci dovrebbe essere il poliambulatorio di Tre Venti, non ci dovrebbero essere il depuratore e la rete fognaria (anche se da completare) di Ponza centro. Non ci dovrebbero essere i collegamenti a mezzo aliscafi e la doppia corsa della nave Laziomar né il collegamento con Terracina e potrei continuare…
    “Non sono mica funghi che spuntano dopo un po’ di pioggia” direbbe il simpatico Crozza- Bersani
    Concordo con te: l’audio era pessimo e forse ti sei perso qualche passaggio, di certo importante.
    Conosco di fama Vigorelli, un giornalista molto attento e serio, che si documenta bene e quindi non credo che sia incappato in una tale gaffe. Ad ogni buon conto, se c’è, mi piacerebbe leggere il testo originale del discorso.

  • Vincenzo Ambrosino

    Caro Silverio,
    oggi ho letto l’articolo su Latina Oggi riguardante l’insediamento del Consiglio della giunta Vigorelli; aspettando la eventuale precisazioni dello stesso Sindaco, forse hai ragione sul mio udito, infatti sul giornale sta scritto: “Situazione degli uffici comunali disastrati, finanziamenti per opere pubbliche cancellati perchè il Comune non aveva presentato i progetti, scarsa conoscenza della legislazione vigente da parte di diversi operatori, situazione di diffusa illegalità e di un fai-da-te prepotente”. Quindi, è molto probabile che il passaggio sulle incapacità amministrative si riferisse alla amministrazione precedente e non certo a tutta la classe dirigente che ha governato l’isola negli ultimi quarant’anni!
    Saluti e grazie per la tua sempre costante attenzione.

  • Gennaro Di Fazio

    E’ alquanto singolare, nonché sintomatico della visione che si ha dell’isola, che tra tante deleghe sia sfuggita quella destinata alla cultura. E’ vero che Ponza ormai è considerata solo un villaggio turistico estivo da sfruttare e poi lasciato a riposare durante il periodo invernale, tuttavia credo che una considerazione, per quanto minima e/o di facciata, si doveva pur dare a questo aspetto della vita sociale che secondo me, ma non solo, è di fondamentale importanza per la crescita e l’armonia di una comunità.

  • Francesco Ambrosino

    Volevo solo precisare, ande evitare interpretazioni non autentiche, che l’elenco delle deleghe è incompleto e che la cultura come i servizi sociali è affidata a Monia Graziano.
    La delega mancante è al recupero e alla valorizzazione dei beni archeologi che è affidato a De Luca Cesare.

    Grazie

Devi essere collegato per poter inserire un commento.