Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Impressioni apriline

di Francesco De Luca

.

Oggi? Oggi è l’incipiente primavera a dettare le impressioni. Una primavera in anticipo, con le violacciocche a macchiettare le zolle, in gara col giallo della ginestra (uastaccetto). Un venticello lieve e sferzante invita a lasciare i luoghi in ombra per fermarsi lì dove i . . . →: Impressioni apriline

La poltrona del dialetto (38). Musechiava…

di Francesco De Luca

.

Musechiava: che bella espressione evoca questo verbo dialettale. Non ha il corrispettivo in italiano, e bisogna riconoscere che di termini simili il dialetto è pieno. Dico questo per ribadire, non ce n’è bisogno lo so ma lo faccio lo stesso, che il dialetto sorprende sempre me . . . →: La poltrona del dialetto (38). Musechiava…

‘U zi’ Cannediell

di Ralph De Falco

.

Nel 1974, a causa di un lungo cambio di modello alla General Motors dove lavoravo, a Tarrytown nello Stato di New York, decisi di tornare nella mia amata isola di Ponza per trascorrervi tre settimane di cassa integrazione.

Dopo aver preso accordi con i miei genitori . . . →: ‘U zi’ Cannediell

Schiocchi

di Francesco De Luca

 

Un ultimo gradino e si apre uno spiazzo fra le case e più il là la campagna, stirata a filari. Il venticello, prima fermato dall’abitato, ora si mostra fiero e lo provano gli schiocchi dei lenzuoli stesi ad asciugare. Si gonfiano e poi con irruenza schioccano. Sui Conti il . . . →: Schiocchi

Poca umanità

di Francesco De Luca

.

Chicchino, lo chiamavano tutti, modificando il nome datogli dai genitori: Franceschino.

Dopo che tornò dalla guerra col terrore della bomba esplosa a pochi metri, sgranava gli occhi e, nel disinteresse di tutti in piazza, gridava  al vento, che spandeva il disagio per le stradine: “i recchie…  recchie”. . . . →: Poca umanità

Comme sona ‘sta santa cocozza…

di Francesco De Luca

.

Con la pandemia non si sa con certezza assoluta se si può andare a scuola o no. Già… perché in questo periodo sono le scuole ad essere interessate dai contagi. I bambini sono naturalmente espansivi e… se un compagno ha contratto in casa l’infezione la trasmette . . . →: Comme sona ‘sta santa cocozza…

La poltrona del dialetto (38). ‘U sole a febbraio

di Francesco De Luca

.

Con questo freddo l’accogliente poltrona diventa ispiratrice.

‘U sole a febbraio

I mmane gelate, ‘na smorfia tene ‘a faccia ghiacciata, i piede se strascinano pecché i ponte so’ fredde.

‘Na seggia spagliata sta appoggiata a u muro dint’a curteglia, addò . . . →: La poltrona del dialetto (38). ‘U sole a febbraio