Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Una foto racconta… (34). Il tempo a Saepinum

di Patrizia Maccotta

.

Se si potessero vivere più vite – ma non si può – mi sentirei di affermare che sono vissuta ripetutamente, in periodi diversi, a Sepino che si trova nella dolcissima valle del Tammaro, in Molise, non lontano da Boiano.
Questa città, della quale restano composte rovine, percorre un lungo tratto della linea del tempo.
Nasce nel II secolo a.C. e vive –  circondata dalle sue mura, con il tuo teatro, la sua basilica, le sue terme – prospera e ricca fino al IX secolo d.C.


Viene abbandonata, per poi rinascere come la Fenice, dopo la venuta dei Saraceni e dei Normanni. In realtà  si trasferisce solo in collina.


Riprenderanno a vivere i suoi resti, creando un incantato connubio tra passato remoto e passato prossimo, nel XVIII secolo, quando, riutilizzando in parte le pietre trascurate, saranno costruiti da contadini meravigliosi casali a due piani.
Questi casali, oggi restaurati, si fondono con le rovine. Tre di loro sono ancora abitati.


Si entra senza barriere: la città è aperta. Circondata dal verde. Immersa nel silenzio.
Pure noi siamo con lei sospesi tra la storia e il presente.
Tutto il resto scompare.

 

 

Nota della Redazione: Una foto può essere un contenitore di ricordi, emozioni, momenti di vita.
Ne hai, da condividere con noi? Per come fare leggi “Raccontalo con una foto

Devi essere collegato per poter inserire un commento.