Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-15_19-30-36 a2-10 lamonica-02 1 86 allarme-aereo

Piroscafo Santa Lucia, cerimonie per il 77° anniversario

di Luisa Guarino

.

Si avvicina la giornata del 24 luglio, 77° anniversario dell’affondamento del piroscafo Santa Lucia della società di navigazione Span che collegava Gaeta con le isole di Ponza e Ventotene. La tragedia si è consumata in pochi minuti di prima mattina nel 1943, a poca distanza dal porto di Ventotene, e il relitto giace tuttora a quasi 50 metri di profondità.

In occasione di questa dolorosa circostanza, che ha colpito le comunità delle due isole sorelle e non solo, il Comitato famiglie delle vittime dell’affondamento del piroscafo Santa Lucia, presieduto da Mirella Romano, invita tutta la cittadinanza ponzese a partecipare alle manifestazioni organizzate per il 2020, con il patrocinio dei Comuni di Ponza e Ventotene, e dell’Arcipelago Isole Ponziane.

Giovedì 23 luglio alle 10.45 è fissata la partenza da Ponza con l’aliscafo Laziomar Agostino Lauro: arrivati a Ventotene i partecipanti si recheranno al monumento che ricorda le vittime dell’affondamento del piroscafo, silurato dagli aerei inglesi; a seguire si tornerà a bordo dell’aliscafo per raggiungere il luogo dell’affondamento, e dove come ogni anno il Corpo subacqueo dei Carabinieri deporrà una corona di fiori sul relitto.
Ci sarà quindi uno dei momenti più toccanti della cerimonia, con il lancio in mare di piccoli garofani di tutti i colori, o anche di altri fiori, mentre le sirene delle imbarcazioni civili e militari suoneranno all’unisono. E’ consuetudine inoltre che i Carabinieri ogni anno portino in superficie un piccolo reperto proveniente dalla nave affondata, che va ad arricchire la stanza dedicata al Santa Lucia nel museo di Ponza.

Riflettevo solo ora che lo scorso anno è stata riportata in superficie una piccola maschera a gas con tanto di filtro: un particolare curioso e inquietante, alla luce dell’uso che abbiamo fatto e dobbiamo continuare a fare di maschere, anche se non siamo in guerra. O almeno anche se ci troviamo a combattere una guerra diversa.

Tornando al programma della giornata di giovedì 23, per le 15.30 è fissato il ritorno a Ponza.
Ed eccoci a venerdì 24 luglio, quando alle 19 sul piazzale della chiesa sul Porto sarà celebrata una messa, con la benedizione della lapide ivi presente, collocata sul muro dell’asilo Ciro Piro, per ricordare tutti i Caduti in mare.

Si prega di dare la propria adesione di partecipazione a Mirella Romano: tel. 0771.80173 – 339.7111553.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.