Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

banchina-nuova-2 p-16 p-18-1di4 k2-17 000093_b Spugne, briozoi e astroides

La posta dei lettori. Il desiderio di Cettina: una conchiglia di Ponza

riceviamo in redazione e pubblichiamo

.

Buongiorno, mi chiamo Cettina, vivo a Toronto dal 1957 dacché a 18 anni sposai un italo-canadese. Sono nata a Ponza dove mio padre faceva servizio “alle Isole Pontine”.
Adesso ho 80 anni ed ho un semplice desiderio: di avere delle conchiglie del mare di Ponza per ascoltare il rumore del mare.

Ho conchiglie di oceano… ma sino ad ora non ho pensato di volere sentire il rumore del mare che bagna le isole… credo il mare Tirreno.
Non ho più rivisto Ponza per il fatto che venivo in Italia per visita ai miei cari, in Sicilia, madre terra dei miei genitori. Andavo sempre in fretta… e non sono potuta più andare a Ponza.

Su FB ho diversi contatti virtuali abitanti a Ponza… ma ancora non ho avuto una risposta. Certamente ci saranno dei negozi di souvenir…. tra cui conchiglie… credo. Purtroppo qui in Canada non ci sono Ponzesi… o abitano da generazioni negli USA.

Sarei veramente felice di potere ascoltare tramite le conchiglie il rumore del mare.
Ringrazio in anticipo per una vostra risposta su dove e a chi potrei rivolgermi.

Saluti,
Cettina Rietta

 

Risposta (a cura della Redazione)

La richiesta di nonna Cettina è molto bella e quasi ci dispiace deluderla, ma non è il rumore del mare quello che si sente appoggiando una conchiglia all’orecchio.

Cliccare per ingrandire

Ma pensiamo di farle cosa gradita ricordando alcuni articoli del sito che, anche se in modo indiretto, rispondono al suo desiderio
Da: https://www.ponzaracconta.it/2011/12/02/palmarola-nel-secolo-scorso-1/

“Quando capitava una buona pescata, gli uomini dalla barca, con la ‘tofa’, avvisavano le famiglie che stavano andando da Palmarola a Ponza a portare il pesce e che quindi sarebbero rientrati, spesso il giorno dopo. Era anche una buona occasione per portare indietro un po’ di pane fresco e qualche altra cosa che su l’isola mancava”.

Tofa. Charonia tritonis

La ‘tofa’ (Charonia tritonis) anche detta “tromba marina”: è la conchiglia marina in cui vive il Tritone, un mollusco carnivoro di notevoli dimensioni, fornito di proboscide retrattile e sifone, divoratore di oloturie, stelle marine e bivalvi. La conchiglia viene bucata nella parte terminale e soffiandoci dentro emette una suono cupo che può essere sentito a notevole distanza.

E anche un altro articolo:
https://www.ponzaracconta.it/2012/10/24/curiosita-2/ (La tofa e la lira)

Una risposta al desiderio della signora Cettina di trova espressa poeticamente in un film diretto da Michael Radford, con Massimo Troisi (Il Postino; 1984) girato tra Pantelleria, Salina e Procida, in cui il protagonista Mario registra dei suoni dell’isola per inviarli all’amico (il poeta Pablo Neruda) che ha soggiornato sull’isola e non c’è più tornato (leggi qui):

.

.

Appendice del 5 ott. h. 12,30; video inviato da Sandro Vitiello.

Se all’amica canadese possono bastare le immagini e il rumore del vento, ecco un video per lei da Le Forna, con vista Palmarola:

 

 

 

2 commenti per La posta dei lettori. Il desiderio di Cettina: una conchiglia di Ponza

Devi essere collegato per poter inserire un commento.