Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0003-003 e-09 k2-15 t5-20 o-02 Immagini storiche di Ponza

Saggezza paesana. Comme piénnule appise…

Condividi questo articolo

di Francesco De Luca
Le rane vogliono un re

 

Doppo anne e anne ’i sbaglie,

doppo tanta batoste suppurtate,

i Punzise ancora stanno ’mbambuliate.

E se lamentano d’u furastiero,

e diceno male ’i chi cummannava aiere,

e mò aspetteno ’u film d’a televisione

pe’ vede’ ca porta i turiste primma d’a staggione,

e pure si ’u vierno stanno comme viecchie ind’u ricovero

se vantano ca ll’isola è vista comme ’na perla rara,

ca ind’u munno ’nce stanno pare.

Senza spiagge,

p’attraccà ’a varca hè paga’,

senza giuventù ca se deverte a ’u sole,

è ’nu turismo virtuale:

vide chello ca nun è reale.

Stanno ancora ’mbambuliate i Punzise

e aspettano comme piennule appise.

N’hanno capito ca

chi primma nun penze

doppo suspira e chiagne.

.

Immagine di copertina. Illustrazione della favola di Jean de La Fontaine: “Le rane vogliono un Re”

Condividi questo articolo

1 commento per Saggezza paesana. Comme piénnule appise…

  • Silverio Tomeo

    Ispirato dalla Favola attribuita ad Esopo “Il re Travicello” e narrata poi da Fedro, a cui diede seguito Jean De La Fontaine ed anche il grande Giuseppe Giusti. Morale della favola: se le rane vogliono un Re hanno dopo ben poco da lamentarsi. Nella favola originaria di Esopo, Zeus mandava infine un serpente che si mangiava le rane.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.