Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

k2-23 l-13 106a 109a hp0049 Colonie di Astroides calycularis

Memo di un sabato sera di agosto (7)

Condividi questo articolo

di Rita Bosso
Gruppo con cantante

.

Alle dieci c’è la serata conclusiva di ‘Ponza d’Autore’, sesta edizione.
Al Santa Domitilla le prime file sono riempite da ospiti della manifestazione che a fine serata, in genere, fanno due domande ai relatori.

Nuzzi, padrone di casa, prende spunto dalla chiusura dell’Unità e dalla proposta della Santanchè di rilevare la testata: “E’ giusto che un imprenditore di destra salvi il giornale che fu di Gramsci?”.
Una signora in prima fila  scuote vigorosamente la testa; Nuzzi argomenta che forse un approccio imprenditoriale non guasterebbe, in un giornale abituato a dilapidare fondi pubblici, “di noi contribuenti” precisa. L’opzione relativa allo spessore politico ed imprenditoriale della Santanchè non è prevista: tertium non datur, dicono i logici.

David Parenzo formula – in stile tranchant, come dice lui – una domanda di mezz’ora a Paolo Mieli, già direttore del Corriere della Sera, il quale sviluppa e ribadisce il seguente concetto: “La sinistra è ppesaaante, saccente, moralista, malata di nepotismo per cui piazza nelle redazioni pletore di figli, di amici, di figli degli amici, vedi Rai.
L’Unità –  aggiunge – ha gonfiato gli organici mantenendo inutili redazioni nelle roccaforti comuniste di Bologna, di Firenze… urge dieta!” …sottinteso che il Dukan (*) di turno non possa che essere un sano imprenditore della destra meritocratica ed imprenditoriale.

Guadagno l’uscita,  la platea è semivuota ma nelle prime file, quelle dei graduiti ospiti, non ci sono sedie vuote.
La serata mi è sembrata… “Ppesaaante, da estrema sinistra”, direbbe Mieli; “Da talk show senza telecomando per cambiar canale”, trancherebbe Parenzo; “Jate a fatica’ e pagateve ’a vacanza!” sintetizzerebbe il Giggino nostrano, cafonissimo.
Dancing

Davanti al portone di Pascarella si esibisce “The club swing band”: bravissimi, briosi, coinvolgenti, con una cantante, Elena Maiella, semplicemente strepitosa. C’è folla, si balla, si applaude fino a mezzanotte passata.

.

(*) Pierre Dukan è un medico francese, radiato dall’ordine dei medici nel 2012. È l’inventore della cosiddetta dieta Dukan, una dieta dimagrante.

Ascoltatori con bambino

Condividi questo articolo

3 commenti per Memo di un sabato sera di agosto (7)

  • silverio lamonica1

    Allora non “mi sono perso” nulla.

  • Paolo Iannuccelli

    Ho letto con piacere e molta attenzione l’ottimo pezzo di Rita Bosso, riguardante l’intervento di Paolo Mieli a Ponza, all’hotel Santa Domitilla.
    L’Unità è stato un giornale fondamentale per la crescita della democrazia italiana, organo ufficiale del Pci, un partito di grandi dimensioni, di larghissima influenza sociale e di forte egemonia su gran parte della cultura italiana.
    Sono stati menzionati spesso da eminenti studiosi gli orientamenti unitari e democratici adottati nella lotta al fascismo, successivamente il ruolo avuto nella tenuta e nel consolidamento della democrazia e, anche attraverso l’azione della Cgil, il contributo alla crescita delle condizioni materiali delle classi popolari, sul terreno dei salari e su quello dello stato sociale.
    Sono nato in Emilia, mi ci reco spesso. La qualità della vita resta, nonostante la crisi economica, tra le migliori in Europa. Provate per crederci.

  • polina ambrosino

    La chiusura dell’Unità è l’ennesimo fallimento italiano, comunque la si pensi. Sarebbe stato lo stesso se avesse chiuso un’altra testata perchè il giornalismo serio e vero, non manipolato, non venduto, che forse non esiste, NON DOVREBBE MAI CHIUDERE e chi ne ha mal gestito il percorso dovrebbe quantomeno fare pubblica ammenda. Ma nessuno più si scusa, nessuno ha la forza, il coraggio e l’onestà di ammettere di aver sbagliato. Ormai, credo, solo ai bambini dell’asilo e delle elementari si insegnano questi valori, così che poi possano conoscerli e sapere che i grandi ne fanno volentieri a meno.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.