Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-08-11_19-57-57 sm-03 k2-30 s-01 106 66

Una gita a Ventotene

Condividi questo articolo

di Sang’ ’i retunn’
Altan. Satira

.

Gigino – Ma tu ci credi che non sono mai stato a Ventotene?
Sang’ ’i retunn’ – Certo che ci credo, c’a capa che tiene, niente me meraviglia.

Gg Ieri se vedeva chiaro chiaro, ce steve ’u levante.
Sr – Che t’aspetti ‘i truvà a Vientutene?

Gg  Ce passarrann’ i marevizz’?
Sr – Ma è mai possibile che pe’ te esiste sul’ ’a caccia? È l’unico tuo strumento di misura. Valuti un paese solo in base ai pennuti che vi risiedono. Gigi’ fai schifo!

Gg Che guaie che si’, comunque io a Vientutene ce vogli’ i.
Sr – E’ ’nu girotondo infinito: partenza alle 5.30, due ore e mezza, Formia, n’ate e doie ore, e, finalmente, s’arriva a Vientutene.

Gg Pe’ fa’ 19 miglie, 5 ore? ’U nonne mie a rimme ce metteva quatt’ore e mezza!
Sr – Gigi’ ma che marenare si’, è vummucàte?

Gg M’ha fatte male ‘u llatte.
Sr – See ‘u llatte: si nu vuommec’a mare. Mittete scuorn’.

[Sul posto…]

Gg Eh! Ma ccà nun ce sta nisciune?
Sr – E a chi vulive, ’a banda?

Gg Ma ‘a ggente ‘i Vientutene addò sta?
Sr – ‘U stesse poste addò sta chell’i Ponza.

Gg Che delusione, nun ce stanne manco ’e corriere.
Sr – Chist’è ’u paese! …addò tenessa a ì ‘na corriera?

Gg I Forne.
Sr – Ma cca a Vientutene nun ce stann i Forn. Gigi’ sei peggiorato.

Gg Addò m’è purtate, ccà nun ce sta manco ’nu cane sciuòvete.
Sr – I cani non fanno parte della tradizione ventotenese.

Gg A no? …E i femmene ce fanne parte?
Sr – Ah! Eccoti scoperto! Sei venuto a caccia di femmene. E vieni a cercarle qua?

Gg Al bar mi hanno detto che a Vientutene nun ce stanno uomini… ma ccà nun ce stanne manco ‘e femmne. Avevo pensato “vacche e buoi…”
Sr – Gigi’ si dice “donne e buoi”, nun ce stanne ’i vacche nel proverbio, solo buoi.

Gg Aggie capito! …turnammancenn’. Voglio andare ai Conti.
Sr – Ai Conti?

Gg Sì, sì…. Non ci sono mai stato.
Sr – Nemmeno ai Conti? Guarda che di questi tempi nemmeno là ci sono le donne: solo pecure e zimbr’

Gg E io m’accontento…

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.