Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0010-010 e k2-13 ernesto-15 74 99

Passaggio di consegne al Circomare Ponza

di Rosanna Conte

.

Stamane, alla punta del molo Musco, si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne fra il comandante uscente del Circomare Ponza, Tenente di Vascello Rosa D’Arienzo, e il nuovo comandante, Tenente di Vascello Diego Baglivo.
Schierati in picchetto d’onore c’erano quasi tutti i componenti della compagnia  di Ponza.

Presenti alla cerimonia il  comandante del Compartimento marittimo di Gaeta, Capitano di Fregata Federico Giorgi, garante della ritualità del passaggio di consegne, e, per la Direzione marittima del Lazio, il comandante in seconda, Capitano di Vascello Salvatore Minervino. Il Tenente D’Arienzo ha ringraziato tutti coloro che le hanno consentito in quest’anno di poter operare al meglio, dal semplice marinaio del suo ufficio alle autorità civili, militari e religiose dell’isola, agli uffici superiori, che pur lontani, hanno fatto sentire la loro presenza quando era necessario.

Fra le raccomandazioni che lascia c’è la custodia del tesoro naturale costituito dalla nostra isola: Ponza e il suo mare vanno tutelati perché se ne accresca il valore.

Nata a Monopoli (BA), dopo la laurea in Scienze del governo e dell’amministrazione del mare conseguita nel 2009 presso l’Accademia Navale di Livorno, prima di venire a Ponza, il Tenente D’Arienzo aveva prestato servizio nelle sedi delle Capitanerie  di Termoli e Taranto. Sposatasi nel 2012, ha svolto dal 2014 l’incarico di formatrice ed educatrice degli allievi Prima Classe Ruoli Normali. Dal 16 settembre sarà a Roma presso la Direzione generale per il personale Militare nella sezione Avanzamento Ufficiali Marina Militare e Aeronautica Militare.

Il nuovo Comandante, Tenente di Vascello Diego Baglivo, è invece livornese. Nel 2009 ha conseguito la laurea in Biologia   presso l’Università di Trieste  e, nel 2010,  ha frequentato il Corso Nomina Diretta presso l’Accademia Navale. Dall’anno successivo ha prestato servizio sempre nella sede della Capitaneria di porto di Livorno negli uffici del Demanio, Ambiente e contenzioso, ricoprendo da ultimo anche l’incarico di Capo sezione Diporto e Patenti Nautiche. Nel suo discorso ha espresso la volontà di proseguire all’insegna della  continuità e la percezione positiva dei primi contatti con le persone dell’ufficio e le autorità dell’isola.

Tutti i discorsi, anche quelli del  Capitano di Fregata Federico Giorgi e del Capitano di Vascello Salvatore Minervino, hanno messo in evidenza il ruolo delle Capitanerie che nella loro attività quotidiana si pongono al servizio della comunità navigante, dagli aiuti in mare alla gestione della portualità, svolgendo il compito di sorveglianza e tutela dell’ambiente marino e dei beni archeologici custoditi dal mare.

Gli uffici del Circomare Ponza impegnano cinquanta persone, fra uomini e donne. Questo consente di svolgere al meglio i compiti previsti, ma crea qualche problema con la logistica poiché mancano alloggi adeguati per ospitare un così elevato numero di persone.

Da quanto detto dal Capitano Federico Giorgi, l’Amministrazione comunale si è impegnata a individuare una struttura adeguata, necessaria e dovuta a chi, con spirito di sacrificio e lontano dalle famiglie, svolge con impegno e competenza il proprio lavoro. Intanto pare che sia don Ramon a offrire degli spazi che, per quanto ristretti, consentono di tamponare momentaneamente  il problema.

Al termine della cerimonia un ricco buffet ha accolto tutti gli ospiti della cerimonia sul Lanternino.

 

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.