Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

30-07-2005-19-32-10_0004 k2-18 v4-3 m2-9 56 Ritrovamento della parte muraria del vecchio porto romano

Ponza, l’Istituto Tecnico “adotta” la Cisterna romana

segnalato da Martina Carannnante

.

La classe II A dell’Istituto Tecnico Turistico/Commerciale Carlo Pisacane di Ponza ha partecipato al progetto “Adotta un monumento” con grande entusiasmo.


“Abbiamo scelto di adottare la Cisterna Romana della Dragonara perché rappresenta una testimonianza lasciata dai Romani qui a Ponza, ed è quindi un modo per conoscere il patrimonio storico, artistico e culturale della nostra isola.
Un tempo le cisterne erano fondamentali per la conservazione delle risorse idriche durante i periodi di siccità. Sulle isole, soprattutto quelle vulcaniche come Ponza, povere di risorse idriche, le cisterne sono gli unici impianti per garantire il fabbisogno d’acqua della popolazione. Quello della conservazione e tutela dell’acqua è ancora un tema molto sentito in tutto il bacino del Mediterraneo.
Abbiamo scelto la Cisterna della Dragonara perché è tra le più belle e monumentali di Ponza: essa ci consente di fare un viaggio nel passato immergendoci nelle profondità della terra.
Inoltre, è un monumento a noi caro perché con il nostro Istituto collaboriamo insieme alla Pro Loco di Ponza per le visite guidate al suo interno”.

Un bel filmato di poco meno di tre minuti correla la descrizione al link:

https://www.atlantemonumentiadottati.com/adozione/2018-2019-i-c-carlo-pisacane-la-cisterna-romana-della-dragonara/

Devi essere collegato per poter inserire un commento.