Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-34 u-30 v4-9a v3-11a 85 92

La neve a Ponza… quel 31 gennaio del ’99

di Paolo Iannuccelli

.

Io c’ero a Ponza. Uno dei momenti più intensi della mia vita.
Era il 31 gennaio 1999, un sabato. I giorni della merla, i più freddi dell’anno. Insolito e inaspettato il paesaggio dell’Isola al mattino. Un meraviglioso manto di neve ricopriva le colline, le spiagge e le case di Ponza. Venti centimetri, forse più, sono bastati a cambiarne l’aspetto, rendendolo molto simile a quello montano.

L’eccezionalità dell’evento ha fatto gioire i bambini che improvvisavano battaglie con palle di neve. Qualcuno discuteva sul colore della neve: bianca o rosa? Una coppia di sposi ha impiegato ore per raggiungere la chiesa del porto, bloccati a Campo Inglese.
Il ristorante di Ciro Parisi alle Forna sembrava uno chalet dolomitico in piena stagione.

Scrissi immediatamente un articolo per Latina Oggi, lo mandai via fax, le foto furono scattate da Piero D’Andrea che arrivato a Terracina nel pomeriggio sulla nave Maria Maddalena le consegnò a Massimo Santarelli, il bravissimo capo redattore.

Silverio Mazzella del Brigantino partì immediatamente da Formia per raggiungere l’isola bianca munito di cannone fotografico, in estate pubblicò un bel volume a colori sull’evento che andò letteralmente a ruba.
La nostra squadra di basket giovanile categoria Propaganda partì per giocare una gara di campionato a Gaeta in aliscafo, il comandante era Elio Altomare. Grazie ancora per il coraggio.

Il vino di produzione locale era tutto prenotato. Una vecchia tradizione isolana ne conferma la bontà in annate nevose.
Nei negozi non si trovava una bottiglia di grappa. Purtroppo.

1 commento per La neve a Ponza… quel 31 gennaio del ’99

  • Luisa Guarino

    L’eccezionalità della neve a Ponza a ben vedere… tanto eccezionale poi non è. Magari non con l’abbondanza descritta da Paolo quell’ultimo giorno di gennaio del ’99. Però la presenza del manto bianco si verifica molto più spesso di quanto si pensi o si ricordi. Proprio ieri ad esempio, mettendo a posto un vecchio album di famiglia, mi sono imbattuta in una foto in bianco e nero del ’62 in cui il primo tratto della Via Panoramica a Sant’Antonio era completamente imbiancato. Per quanto mi riguarda, chiedo scusa a Paolo e ai ponzesi cui piace l’isola con questo aspetto. Non amo l’inverno e non amo la neve: figurarsi la neve d’inverno a Ponza.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.