Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

foto-12 sl372202 Il re delle triglie: Apogon imberbis Spugne e astroides si contengono lo spazio Una cintura di cistoseria a pelo d'acqua Una colonia di Cladocora caespitosa

I vini, protagonisti a “Ponza in tavola”

Condividi questo articolo

di Paolo Iannuccelli

.

Il vino sarà protagonista tra le tante degustazioni di “Ponza in tavola” nel piazzale di Giancos. Con la presenza di Annamaria Iaccarino, delegato provinciale di Latina, i sommelier pontini, saranno presenti nell’edizione del 18 agosto, nell’ambito del progetto Lazio nel Cuore”.

I sommelier racconteranno durante la caratteristica serata le tante sfumature della Strada del Vino tra le più lunghe d’Italia che si estende dalla punta più a sud della provincia fino alle colline di Cori, passando per l’Agro Pontino, il litorale e le isole, per giungere fino ai confini romani di Nettuno, area questa con caratteristiche vitivinicole più vicine a Latina che alla Capitale.

Alla rassegna enogastronomica di Ponza in Tavola sanno presenti le aziende:
Marco Carpineti di Cori, Cantina Villa Gianna di Sabaudia, Cantina Sant’Andrea di Terracina, Casal Del Luca Aprilia, I Pampini località Acciarella Latina, Casa della Divina Provvidenza Nettuno, Cantine Bacco Nettuno ed in rappresentanza dell’isola, Antiche Cantine Migliaccio di Ponza.

Aziende che con i loro vitigni di tradizione e vitigni internazionali, ben interpretando il territorio, hanno saputo dare ai loro vini un’identità bene definita. Non poteva mancare la nota cantina Enoldelta di Antonio Caputo di Lapio, in provincia di Avellino, che produce un ottimo Lacryma Christi.

 

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.