Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

c-0 61 8 92 arrivo-in-spiaggia paesino-2

Al via le operazioni di derattizzazione delle isole Ponziane

Condividi questo articolo

inviato da Gaia De Luca

 

Buonasera,
invio in allegato un breve articolo mandatomi dal Team del progetto Life PonDerat, sulle imminenti azioni di eradicazione che presto si svolgeranno a Palmarola e a Ventotene.
Grazie.
Gaia

Al via le operazioni di derattizzazione delle isole Ponziane
Quando l’Unione Europea ci aiuta a migliorare il nostro territorio

Si chiama PonDerat l’innovativo progetto che ha come scopo il miglioramento dello stato di conservazione degli ambienti naturali delle Isole Ponziane. Un progetto coordinato dalla Regione Lazio e cofinanziato dall’Unione Europea, che ha scelto di contribuire a salvare gli ecosistemi di queste piccole e uniche isole del Mediterraneo.

Gli ambienti naturali delle isole Ponziane e le specie che li abitano sono minacciati dalla presenza di alcune specie aliene invasive, aliene perché portate dall’uomo artificialmente, invasive perché colpiscono la biodiversità e danneggiano le attività umane. Tra le specie che si vuole tutelare ci sono le Berte, uccelli marini tipici di queste isole, che hanno ispirato secoli di racconti e leggende grazie al loro caratteristico canto, che ricorda il pianto di un bambino o il richiamo di una sirena. Questi uccelli nidificano sulle isole Ponziane, formano coppie per la vita e depongono un solo uovo ogni anno. Purtroppo oggi le Berte sono minacciate dalla presenza del ratto nero, specie invasiva arrivata sulle isole trasportata involontariamente con le navi. I ratti predano le uova e i pulcini di questa specie, che non riesce a riprodursi e la cui sopravvivenza è messa fortemente a rischio.

Tra gli interventi principali del progetto c’è proprio la lotta ai ratti, che verrà attuata con tecniche all’avanguardia, già utilizzate con successo per eliminare questi roditori da centinaia di altre piccole isole dei mari di tutto il mondo.

Le operazioni di derattizzazione, condotte da personale specializzato, partiranno da metà gennaio e avranno una durata di circa 3 mesi. Le operazioni coinvolgeranno l’intera superficie delle isole di Ventotene e Palmarola, e i centri abitati di Ponza e Le Forna, che saranno completamente e definitivamente liberati dai ratti.

Notevoli i benefici per la biodiversità, ma enormi anche i benefici per i residenti, che vedranno le loro isole finalmente libere da questi pericolosi infestanti, con numerose ricadute dal punto di vista socio-economico, turistico, sanitario.

Per saperne di più e conoscere tutte le attività del progetto, è possibile consultare il sito www.ponderat.eu

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.