Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

mm-01 u-34 t5-20 97 barca-al-porto casa-di-vincenzo-darco

Ponza premiata a Giallolatino 2017

Condividi questo articolo

di Luisa Guarino

.

Come già riportato nella nostra rassegna stampa, è stata presentata presso la galleria del Centro commerciale Morbella di Latina l’XI edizione di Giallolatino, Festival itinerante del giallo e del noir che si svolge dal 22 al 24 settembre in cornici differenti collocate all’interno della città.
Ideata da Gian Luca Campagna, con la direzione artistica di Stefania De Caro, in realtà la rassegna ha già aperto i battenti all’interno del Morbella, in un ampio locale della galleria del centro commerciale, lo scorso 10 settembre, con una Mostra del libro giallo.

Essa è stata realizzata grazie alla collezione privata di Giovanni Gatti, grande appassionato di narrativa gialla, di recente scomparso, donata dalla sorella Italia al festival Giallolatino. Si tratta di oltre 3000 volumi griffati Il Giallo Mondadori, la storica collana che segna ufficialmente la nascita del giallo in Italia: molti di essi appartengono agli anni ’40 e ’50.

La rassegna di quest’anno ci riguarda molto da vicino. Tra le tante iniziative collocate all’interno di Giallolatino 2017 c’è infatti la premiazione del concorso di narrativa “Premio Giallolatino”, tra i cui autori c’è anche la nostra Rita Bosso. L’antologia contenente i racconti premiati sarà presentata oggi alle 19.15 presso il Circolo cittadino di Latina, nella centralissima Piazza del Popolo.

Alla presentazione e alla premiazione interverranno gli autori dei racconti, compresa Rita Bosso, colonna portante di Ponzaracconta, docente, studiosa del confino politico nell’isola, già autrice di racconti e di due libri, entrambi ambientati a Ponza: “Memorie di Amalie” e “L’isola delle sirene”. Il bando del concorso peraltro prevede proprio che i testi partecipanti siano ambientati nella provincia pontina.

Come anticipato qualche tempo fa, del racconto di Rita, che fino a sabato 23 resterà top secret, possiamo solo dire che la protagonista, nonché vittima, è di Ponza, esiste realmente ed è molto conosciuta e stimata. L’assassino dovrebbe essere “forestiero”. Un vecchio ponzese, presenza amabile, che molti di noi ricordano con tenerezza e simpatia, metterà l’investigatore sulla pista giusta. Per saperne di più… basterà aspettare questa sera.

Dopo la presentazione, gli organizzatori di Giallolatino hanno riservato ai finalisti una piacevole sfilata in auto d’epoca lungo il centro storico di Latina, per poter conoscere e apprezzare da vicino i palazzi di Fondazione della città, che il 18 dicembre celebrerà i sui 85 anni. Contiamo di poter pubblicare qualche foto di quei momenti: un po’ di autocelebrazione non guasta! Nel frattempo formuliamo i nostri più affettuosi rallegramenti a Rita per la creatività e la bravura.

In tutte le foto, da sinistra: Graziella Di Mambro, Stefania De Caro, Gian Luca Campagna, Italia Gatti, Cristina Rossi (direttrice Centro comm. Morbella)

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.