Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0022-022 0027-027 h-36 l-10 24 Ritrovamento della parte muraria del vecchio porto romano

Andare, camminare, lavorare… Il portalettere di Ventotene

Condividi questo articolo

segnalato da Giuseppe Mazzella
Angelo Ferracuti. Andare canmminare lavorare. Frontespizio

La memoria va al ricordo dei portalettere di Ponza, quelli del passato e quelli attuali. Mi fa piacere partecipare questo libro incontrato per caso, ai lettori di Ponzaracconta
G. M.

“I portalettere registrano, guardano, si accorgono.
Non sfugge loro niente, tutto messo da parte in un luogo segreto della memoria.
Oggetti, visi, sguardi, profumi. Sanno i dolori, le malattie,
ma riescono a intuire anche gli stati improvvisi di felicità” (A. F.)

Dal libro “Andare, camminare lavorare. L’Italia raccontata dai portalettere”.
Di Angelo Ferracuti (Feltrinelli, 2015)

“Se un occhio potesse osservarli tutti adesso, in questo stesso istante, li vedrebbe contemporaneamente i tanti portalettere italiani, con passi differenti, e diverse espressioni, altezza, colore dei capelli, occhiali da sole e da vista, passi diversi, tutti in movimento, frenetici su giroscale deserti, impettiti in attesa davanti al cancello di una palazzina residenziale, fermi sulle soglie degli appartamenti, a guardare il cielo, le nuvole, dentro le auto di servizio nelle vie di città o negli scooter lanciati sui rettifili, lentamente avanzare a velocità ridotta sulle stradine solitarie di una campagna coi prati verdi e alberi secolari. Da Chamois allo Zen di Palermo, da Milano a Trepalle, da Castelluccio di Norcia alle città d’arte con le piazze medievali assolate fino ai borghi arroccati sui colli, nelle isole di Ponza e Ventotene, sotto il vulcano dell’Etna, mentre sta piovendo, nevica, o il sole cocente accarezza e brucia i corpi, un esercito di queste donne e uomini sta arrivando nelle case di tutti. Come un piccolo esercito di formiche. Angelo Ferracuti

Riprendiamo dal libro, in file .pdf, il capitolo sul portalettere di Ventotene: Ventotene. Sull’isola. Sette pagine dal libro di A. Ferracuti

 

Angelo Ferracuti è nato a Fermo nel 1960. Ha pubblicato raccolte di racconti e romanzi, fra cui Attenti al cane (Guanda, 1999), ma soprattutto libri di reportage come Le risorse umane (Feltrinelli, 2006), Viaggi da Fermo (Laterza, 2009), Il costo della vita (Einaudi, 2103), Andare, camminare, lavorare. L’Italia raccontata dai portalettere (Feltrinelli, 2015) – Dalla nota sul sito della “Giangiacomo Feltrinelli Editore”.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.