Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0043-043 foto-04 k2-17 v4-7a s veduta-2

Calcio Ponza. Recupero dell’VIII Giornata

Condividi questo articolo

a cura di Giovanni Califano
Spigno-Ponza VIII

 

CAMPIONATO DI II^ CATEGORIA 2015-2016, GIRONE M
RECUPERO 8^ GIORNATA – Stadio sportivo comunale di Spigno Saturnia

SPINIUM FC – POLISPORTIVA DIL. PONZA: 2-3

A distanza di soli tre giorni dal match del Cala Caparra, Spinium e Ponza tornano ad affrontarsi per il recupero dell’8^ giornata di campionato, rinviata lo novembre scorso a causa delle avverse condizioni meteo marine.

La ravvicinata sfida domenicale ed il fatto di giocare di mercoledì rendono la partita una sorta di gara di ritorno in stile Champions League; la voglia di “passare il turno” è fortissima da ambo le parti.

De Santis come sempre deve far fronte a numerose assenze e perde in extremis anche R. Napolitano e Scotti; undici pressoché obbligato con il terzo portiere Taglialatela al debutto stagionale tra i pali, Vecchione, Repele, Marciano ed A. Vitiello in difesa, Pappa, Aversano, D. Rispoli ed Orlando a presidiare la metà campo, Ra. Vitiello in supporto del centravanti Migliaccio.

Alla presenza di pochi spettatori, la maggior parte dei quali di fede ponzese, arbitra il signor D’Alessandris della sezione di Frosinone.

L’avvio è di marca gialloverde con Ra. Vitiello che già al 2° impegna il portiere spignese con un sinistro da fuori area. Buon approccio al match da parte del Ponza che, con ordine tattico ed agonismo, prende per mano le redini del gioco, costringendo gli arancioni di mister Ciufo nella propria metà campo.
Il forcing del Ponza, però, non produce occasioni degne di nota; lo spettacolo latita.

Su azione di contropiede e nel primo minuto di recupero, gli isolani concretizzano la superiorità territoriale mostrata nella prima frazione, trovando il vantaggio con Migliaccio, già in rete domenica. Lanciato da D. Rispoli, il capitano resiste alla carica di un difensore spignese e batte Picazio con un tiro debole ma preciso. Il quarto timbro in campionato di Migliaccio è l’ultima emozione di un primo tempo di marca gialloverde.

Spogliatoi

Come troppo spesso accaduto in passato, però, l’inizio di ripresa è un’altra storia e lo Spinium trova il pareggio con De Santis al 49°, approfittando di un errato posizionamento della difesa su rimessa laterale.
Gli uomini di De Santis non ci stanno e si riversano in avanti con rabbia.

La palla buona per riportarsi in vantaggio capita ancora a Migliaccio lanciato in profondità, ma il capitano spreca tutto calciando altissimo sopra la traversa della porta di Picazio a causa di un rimbalzo infelice del pallone.
Ma è proprio lo scatenato Migliaccio, servito da Vecchione dopo uno steal di D. Rispoli, a togliere nuovamente le castagne dal fuoco e a riportare in vantaggio gli isolani che, però, non hanno neppure il tempo di godersi l’1-2 che i padroni di casa trovano il pareggio con Coreno sugli sviluppi di corner. Botta e risposta in sessanta secondi: lo spettacolo tanto atteso ed invocato ora è arrivato!
Ancora Migliaccio, one man show, ha la palla buona dopo uno scatto impressionante, ma la sua conclusione mancina non impensierisce il portiere.

Al 72° il Ponza trova il terzo vantaggio: azione in verticale che permette ad A. Vitiello di presentarsi in area dal lato corto, alzare la testa e vedere il rimorchio di Ra. Vitiello che raccoglie l’assist e con l’esterno sinistro batte a rete, trafiggendo Picazio. Secondo gol in campionato per Raffaele Vitiello proprio nel giorno del suo 22° compleanno: un regalo con i fiocchi!

Lo Spinium si riversa in avanti con la forza della disperazione. De Santis è costretto a scendere in campo in prima persona dato che Aversano alza bandiera bianca nel finale per un problema muscolare.

All’88° Vecchione, già ammonito, si vede sventolare sotto al naso il secondo giallo e lascia anzitempo il campo: il calcio di punizione seguente si va a stampare sulla traversa di Taglialatela dopo una deviazione in barriera. Brivido.

È l’ultimo sussulto di una partita vibrante e ricca di emozioni vinta con merito dal Ponza per 2-3: sono gli isolani a “passare il turno di Champions”.

Il primo successo esterno stagionale del Ponza arriva con colpevole ritardo sulla tabella di marcia, ma arriva quando forse se ne aveva più bisogno, ossia dopo la batosta di Itri e dopo il pareggio interno proprio con lo Spinium.

Partita ben condotta dagli uomini di De Santis, sì in emergenza, ma sempre col pallino del gioco dalla loro e capaci di creare numerose palle gol; il 2-3 finale non inganni: una vittoria più larga era ampiamente alla portata. Mattatore assoluto Migliaccio, sia nella buona sorte grazie alla doppietta che lo fa salire a quota 5 reti stagionali, sia nella cattiva, con qualche errore di troppo sotto porta.

Grazie a questo importante successo, gli isolani salgono a quota 22 punti, ma con tre gare ancora da recuperare. Domenica è in programma un’altra delicata trasferta: al San Nicola di Formia si farà visita al Real Maranola 3000, appena eliminato in semifinale di Coppa Lazio dal Cervaro, e distante cinque punti.

Tabellino incontro
SPINIUM FC: Picazio, Cardillo, Mastantuono, Nulli, Cipolletta, Fusco, Coreno, De Santis, Pastore, Purificato, Zuccheroso.
A disposizione: Giannattasio, Stabile.
Allenatore: Ciufo.

POLISPORTIVA DIL. PONZA: Taglialatela, Vecchione, Aversano (De Santis), Repele, Marciano, Pappa, Migliaccio ©, A. Vitiello, Ra. Vitiello, D. Rispoli, Orlando.
A disposizione: B. Rispoli, D’Apice, Hamid.
Allenatore: De Santis.

Arbitro: Sig. Lorenzo D’alessandris della sezione di Frosinone.

Marcatori: 46° Migliaccio (P), 49° De Santis (S), 56° Migliaccio (P), 57° Coreno (S), 72° Ra. Vitiello (P).
Note: ammoniti Ra. Vitiello, Marciano (P), espulso Vecchione (P).

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.