Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-15_19-22-25 l-04 u-16 k2-18 asilo-01 m2-21

Laziomar: la riunione alla Regione

Condividi questo articolo

a cura della Redazione

 

L’argomento più trattato in questi giorni nei bar, negozi, sui muretti, all’entrata e uscita delle funzioni religiose a Ponza è: Se sàpe co’ccosa d’i traghetti? …E degli orari?

Rispondiamo con quel che siamo riusciti a sapere.

Innanzitutto confermiamo che giorno 24 si è tenuto a Roma presso gli uffici della Regione Lazio un incontro a cui hanno partecipato i Sindaci di Ponza e Ventotene con i rispettivi delegati ai trasporti; per la Regione era presente l’architetto Fiorelli – dirigente dell’area porti e trasporto marittimo – e per la Laziomar il presidente Michele Lauro.

Tre ore di serrata discussione per un esito interlocutorio.

La Laziomar privata, che non dispone di suoi mezzi, ha tentato di proporre il Don Francesco in sostituzione del Quirino che è in cantiere e ci resterà probabilmente per i prossimi 6 mesi. Il Filippo Lippi (che costa alla Laziomar 13.000 euro al giorno) era stato affittato solo per il tempo ritenuto strettamente necessario e cioè 45 giorni, da ferragosto al 30 di settembre.

La proposta di Lauro non è stata accettata. Le isole hanno chiesto il rispetto degli orari invernali con il numero di corse quotidiane previste dal contratto, quindi per Ponza due con la nave ed una con l’aliscafo. Viceversa per Ventotene.

Per adesso la Laziomar ha fatto sapere che ha protratto l’affitto del Filippo Lippi per altri 10 giorni. Quindi da oggi 28 settembre – data di entrata in vigore dell’orario invernale – e fino al 10 di ottobre conosciamo orari e mezzi, dopo dobbiamo attendere ulteriori aggiornamenti dalla compagnia.

Se poi si va a leggere il sito della Laziomar, vengono forniti gli orari solo per 3 giorni: 28-29 e 30 di settembre.
Non troviamo aggettivi in grado di qualificare una simile situazione!
Ma abbiamo a che fare con degli imprenditori o con “tre amici di merende” che per caso si trovano a gestire una compagnia di navigazione?
Ritorneremo nei prossimi giorni ad aggiornare sugli sviluppi di questa paradossale situazione, ma anche per analizzare il lungo elenco di inefficienze e cattiva gestione che questa Laziomar privata ci sta propinando, nonché i troppi silenzi locali.

In questa sede vorremmo solo evedenziare un aspetto che non riteniamo secondario. All’incontro del 24 mancava l’assessore alla mobilità e trasporti della regione Lazio.

Il 15/01/2014 il dott. Michele Civita, sulla sua pagina del sito della nostra regione, così scriveva:
“La Regione ha firmato il contratto di servizio con la Compagnia Laziale di Navigazione per l’acquisizione di Laziomar, l’azienda che gestisce i collegamenti di linea con le isole pontine. (…)
La Regione verificherà costantemente il funzionamento del servizio. (…)
(…) Il nuovo contratto di servizio garantirà notevoli vantaggi per i cittadini di Ponza e Ventotene e per le moltissime attività turistiche delle isole”. 

Ecco, sarebbe il caso che l’assessore venisse coinvolto nei prossimi incontri – pare che ce ne saranno diversi nei prossimi mesi -, così potrà verificare direttamente se e come quel contratto viene applicato; se lo stesso contratto è stato stilato con la dovuta attenzione e competenza; se la società in questione – la Compagnia Laziale di Navigazione – è adeguata al compito che si è assunta. Ovvero se si sono concretizzati gli auspici da lui espressi nel comunicato citato. Fugando così anche le nostre perplessità espresse già all’indomani della sua firma (leggi qui) e rivolte in prima battuta alla nostra amministrazione che “aveva lasciato fare ai tecnici” dimenticando il suo principale impegno: la tutela dei cittadini.

 

Artisti sotto la tenda del circo. perplessi
“Artisti sotto la tenda del circo: perplessi”
Die Artisten in der Zirkuskuppel: Ratlos – di Alexander Kluge, 1968. Leone d’oro per al miglior film alla 33ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.