Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

c-01 i-01 p-01 v4-8 v8-9a s-01

Tornano le bancarelle

Condividi questo articolo

la Redazione

bancarella

 

L’annuncio di Ciro Pignataro Marra, bancarellaro storico, è festoso: “San Silverio ci ha fatto la grazia! Abbiamo avuto la sospensiva della delibera comunale” scrive su Facebook, firmandosi Ciro re nuciulline. Come si ricorderà, il Comune aveva vietato che bancarelle di generi alimentari e di animali vivi partecipassero alle feste religiose e alle sagre, motivando la decisione con la volontà di proteggere dalla concorrenza i commercianti ponzesi; “Ma la mia famiglia viene a Ponza dai tempi del confino e non vendiamo prodotti che i negozi dell’isola hanno sui loro scaffali” ribatte Ciro.

Ciro aggiunge che il Sindaco ha rifiutato di incontrare i bancarellari, li ha offesi e umiliati sostenendo che non si docciano e fanno i bisogni a terra: “A  San Silverio ho visto lo schieramento delle bancarelle sulla banchina. Gli ambulanti ci stanno 4 giorni, dormono in macchina o nel camioncino, fanno i bisogni non preciso dove, non mi pare si doccino chissà dove… E con quelle stesse mani ti confezionano il panino e lo zucchero filato? La cosa mi ha fatto schifo” ha scritto un paio di mesi fa Vigorelli.

La festa di San Silverio, dunque, avrà il tradizionale schieramento di bancarelle.

In tema di santi, desta curiosità l’invocazione di uno dei più agguerriti sostenitori del Sindaco di Ponza: “Santo subito e senatore a Roma” ripete da qualche tempo, e non vi è chi non colga il senso profondo della richiesta, al di là dell’incongruenza logica della congiunzione “e”; meglio sarebbe stato “Senatore a Roma subito e, da qua a cent’anni, santo” oppure “Santo subito o senatore a Roma”; comunque, se la proposta di collocazione a Palazzo Madama rientra nel classico promoveatur ut removeatur, quella di posizionamento abbasc’a Battaria – preliminare alla causa di beatificazione- ci sembra di cattivo gusto;  è inoltre tecnicamente irrealizzabile, per i noti ed irrisolti problemi del cimitero di Ponza.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.