Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

a2-10 u-16 30-07-2005-19-32-10_0004 14-1 viso-ponzese L'ingresso pricipale delle grotte di Pilato presso il porto

La conferenza di Alessandro Romano sul ruolo della donna nel regno borbonico

Condividi questo articolo

segnalato da Giuseppe Mazzella
Convegno 15 novembre

 

Alla presenza di un folto pubblico, lo storico e ricercatore Alessandro Romano ha raccontato, illustrandole con dovizia di diapositive relative al tema e all’epoca, alcune tragiche pagine della storia del Sud dopo l’annessione al Regno di Sardegna.
Pagine dimenticate, o meglio tenute ancora in gran parte secretate negli Archivi dell’Esercito.
Al di là delle atrocità che furono compiute negli anni che seguirono il 1860, 84 paesi rasi al suolo, ribellioni soffocate nel sangue, la nascita di una reazione attraverso il brigantaggio, Romano ha sottolineato soprattutto il ruolo della donna, le cui funzioni e la cui centralità erano preminenti nel sistema sociale borbonico.
E ha voluto concludere con le parole del Presidente Azeglio Ciampi – Un Paese che ha paura della sua storia non è un Paese democratico.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.