Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-30 p u-30 vic 25 7

Il Consiglio comunale del 29 settembre 2014

Condividi questo articolo

a cura della Redazione
Municipio

 

All’ordine del giorno del consiglio comunale dello scorso lunedì 29 settembre vi erano cinque punti (vedi in allegato 1 copia in file .pdf della convocazione), ma ne sono stati trattati solo tre.


Al primo punto all’ordine del giorno
– com’è prassi di ogni Consiglio Comunale – vi era la lettura ed approvazione verbali della seduta precedente, in genere un atto piuttosto formale; nel caso specifico però la discussione si è dilungata, poiché tra le delibere del precedente Consiglio da approvare vi era anche la delibera 29 che tratta del bilancio di previsione per il corrente anno e del bilancio pluriennale 2014/2016.

In sede di approvazione di questo documento il 29 luglio scorso, il consigliere Ferraiuolo, nell’esprimere il voto contrario, aveva presentato una memoria scritta (vedi in allegato 2 copia in file .pdf dell’intervento del consigliere Ferraiuolo) dettagliava una serie di osservazioni alla formulazione del bilancio presentato e chiedeva che il suo documento fosse allegato alla delibera di approvazione del suddetto documento contabile. Questa richiesta tuttavia non è stata adempiuta, né in quella sede né in seguito, ad un successivo sollecito dell’accennato consigliere (vedi in allegato 3 copia in file .pdf della richiesta).

Da qui quanto riportato anche dalla stampa locale nella giornata di ieri ((vedi in allegato 4 copia in file .pdf dell’articolo di Clemente Pistilli su www.h24notizie.com), che riprendendo in modo molto sintetico alcune delle critiche sollevate dal documento di Ferraiuolo – il mancato rispetto della normativa sulla spending review , l’ulteriore incremento a carico dei cittadini per la nettezza urbana (TARI – vedi in Note) – rende noto che la mancata pubblicazione del citato documento in allegato al bilancio comunale 2014 è stata portata a conoscenza del Prefetto e del Ministero dell’Economia.

In sede di Consiglio, il sindaco ha comunque convenuto sull’accaduto imputandolo ad un mero disguido da parte del Vice-Segretario comunale D’Elia, che tra l’altro con il 30 di settembre ha concluso il suo incarico presso il nostro Comune.

Nella votazione conclusiva di questo primo punto, i consiglieri di minoranza hanno votato contro l’approvazione della citata delibera 29 e a favore della conferma delle altre delibere già approvate nella seduta del 29 luglio.

 

Secondo punto all’ordine del giorno: verifica stato di attuazione dei programmi e riequilibrio di bilancio. In sostanza la verifica se dall’approvazione del bilancio presentato a luglio è intervenuta qualche  variazione nelle sue voci. Anche questo è un adempimento formale che va ottemperato entro il 30 di settembre. Nessuna variazione è stata rilevata.
Il consigliere D’Arco si è astenuto, mentre il consigliere Ferraiuolo ha votato contro.


Terzo ed ultimo punto esaminato (il quinto in elenco)
: modifica regolamento TARI.

Già molti cittadini avevano avuto modo di rilevare un’incongruità nelle tariffe delle bollette TARI, le famiglie con tre persone avevano una tariffa superiore a quelle da quattro (anche questo punto è trattato nel citato documento depositato dal consigliere Ferraiuolo). Si è pertanto proceduto alla rettifica di questo punto – all’unanimità – ed i relativi ruoli andranno rettificati.

Sempre in merito al regolamento TARI è stato anche ridotta – anche qui con il voto favorevole di maggioranza ed opposizione – di circa l’80% la tariffa che le tre Associazioni di diportisti nautici isolane pagano per l’utilizzo degli specchi d’acqua dove vengono ormeggiati i natanti di loro proprietà nel periodo estivo. Questo in considerazione sia della scarsità dei rifiuti prodotti da questi mezzi che dall’ulteriore considerazione che essendo questi soci cittadini ponzesi, già pagano la TARI ed in sostanza subirebbero una doppia imposizione.

La minoranza aveva chiesto anche la riduzione delle tariffe TARI per i pensionati al minimo ed in particolare Ferraiuolo ha insistito sulla richiesta di ridurre le tariffe TARI nella stessa misura (50%) con cui fino alla metà di settembre il Comune ha pagato il servizio alla De Vizia (anche questo è un punto trattato dal già citato documento depositato – cfr)
Questi ultimi due punti non sono stati accolti.

I due punti all’ordine del giorno non trattati sono stati rinviati al prossimo consiglio comunale.

 

Allegato 1. Convocazione Consiglio Comunale 29-9-14

Allegato 2. Intervento consigliere Ferraiuolo Consiglio Comun. del 27-7-14

Allegato 3. Richiesta di alleg. al bilancio 2014 intervento Ferraiuolo

Allegato 4. H24notizie. Ponza bilancio di previsione

 

Note

TARI – (la tassa sui rifiuti) è il nuovo nome per la tassa dei rifiuti. Sostituisce la TARES dello scorso anno che a sua volta aveva preso il posto di TARSU e TIA.
TASI – l’acronimo sta per “Tassa sui Servizi Indivisibili” – è il tributo comunale per i Servizi Indivisibili erogati. E’ destinata a far fronte alle spese per l’illuminazione, la cura del verde, la pulizia stradale e per tutti quei servizi forniti in maniera uguale a tutti i cittadini.
La TASI è una delle tre parti in cui è divisa la cosiddetta IUC, l’Imposta Unica Comunale: le altre due sono la TARI e l’eventuale IMU su immobili diversi dalla prima casa di proprietà.

APPENDICE

Allegato (5): Decreto Sindacale n. 122.14. Incarico di Responsabile del Settore Finanziario

Condividi questo articolo

1 commento per Il Consiglio comunale del 29 settembre 2014

  • La Redazione

    Abbiamo scritto che con il 30 di settembre il vice Segretario Comunale D’Elia ha terminato il suo incarico a Ponza.
    Riportiamo in Allegato (5), nell’articolo di base, un decreto sindacale con cui il Sindaco attribuisce a se stesso, pro-tempore, l’incarico di responsabile finanziario (D’Elia era stato comandato a Ponza dalla Provincia – su richiesta del Comune di Ponza – a rivestire due compiti: di vice-segretario comunale e di responsabile del settore finanziario).

Devi essere collegato per poter inserire un commento.