Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

f8-18a k1-18a k2-24 113 scansione0002 Piccola cernia, Epinephelus marginatus

Un problema a Giancos

Condividi questo articolo

abbiamo ricevuto in redazione da Guido Vitiello, in data 25 luglio 2014
Giancos com'era. Antica foto

.

Egregio sindaco, egregia amministrazione,

sono un abitante della frazione di Giancos e le scrivo – visto che il modo più veloce per arrivare a lei è tramite web – del mio, del nostro problema.

Ormai da 4 – 5 mesi nella zona dove risiedo è continuamente presente un tanfo che definire nauseabondo è dir poco. Nella suddetta zona ci sono almeno dieci famiglie e un’attività commerciale che sono fortemente penalizzati da questa situazione.
Ad aggravare il tutto c’è il forte timore che quel tanfo derivi dal depuratore; e più precisamente da agenti chimici usati magari nello smaltimento.
Chiedo delucidazioni a lei per capire come comportarci in quanto abitanti del quartiere

Sperando in una sua celere risposta la saluto,
Guido Vitiello

.

Nella stessa data, la Redazione ha così risposto a Guido, inoltrando la lettera al Sindaco:

Gent. Guido,

logica e correttezza impongono di portare a conoscenza del Sindaco questo problema.
Poi lui, come ha fatto in analoghe circostanze, farà sapere a te e a noi quali contromisure ha preso.

 .

Non abbiamo ricevuto a tutt’oggi – 29 luglio – nessuna risposta. In seguito ad un’ulteriore lettera di Guido Vitiello, decidiamo di pubblicare la richiesta.

.

Foto di copertina. La spiaggia grande di Giancos com’era, in un’antica foto prima della strada. Qui sotto ancora due foto: della spiaggia negli anni ’70 e recente

Spiaggia Giancos

 

Giancos in una foto degli ultimi anni

Condividi questo articolo

4 commenti per Un problema a Giancos

  • Biagio Vitiello

    La stessa “puzza” che sentiamo in quel di Giancos, la si sente anche in alcune località di Le Forna! …Vele in poppa! (Goletta Verde)

  • antonio scotti

    Le emanazioni e/o esalazioni della contrada di Giancos provengono in parte dal depuratore e in buona parte dalle fosse biologiche interrate nelle spiagge di Giancos – vicino alla centrale elettrica e vicino a Villa Cristina. Nel periodo estivo le stesse non sono sufficienti a sopportare il carico di tutte le abitazioni di Giancos e Sopra Giancos che si sono allacciate per cui la tracimazione avviene per l’aumentata popolazione estiva sia a monte da Sopra Giancos tramite il canalone che passando sotto la diga romana e vicino alle proprietà Scotti e Mazzella arriva fino alla spiaggia di Giancos sotto il cui tunnel della strada provinciale e nella stessa spiaggia si impantana emanando fetore insopportabile e luogo ideale per la proliferazione di zanzare- tafani – mosche etc.
    Analoga situazione avviene per la spiaggetta adiacente lo Scoglio di Frisio in cui si consente la balneazione anche se la stessa è severamente vietata per i batteri coliformi e per i natanti in continuo movimento dai pontili vicini. Sarebbe auspicabile un maggior controllo da parte delle Autorità preposte.

  • Mimma Califano

    Scusa Antonio, ma esattamente cosa vuol dire, che la rete fognaria di Giancos e di Sopra Giancos termina nelle fosse biologiche interrate vicino allo scoglio di Frisio? O poi da queste comunque il liquame confluisce nel depuratore?
    Poichè è emerso questo problema, riporto anche quanto mi è stato riferito, tempo addietro, da un ingegnere che si occupa della costruzione di impianti di depurazione. Sapendo che sono di Ponza, mi diceva: – Voi lì avete un bel problema. La capacità di depurazione degli impianti è programmata sul numero di utenze/abitanti, che nel caso di Ponza è estremamente variabile nel corso dell’anno e l’adattamento non è semplicissimo: in genere richiede tecnici specializzati che non mi risulta che a Ponza vengano impiegati.

  • antonio scotti

    Cara Mimma
    Vuol dire che non tutte le case di Giancos e Sopra Giancos sono allacciate alla rete fogniaria e al depuratore molte sversano a cielo aperto le “acque chiare” ed i liquami nelle fosse biologiche interrate nella spiaggia di Giancos – Vicino a Villa Cristina e nei pressi della Centrale Elettrica. Nella piccola spiaggetta adiacente alle spalle dello Scoglio di Frisio è visibile ad occhio nudo la fossa biologica e la tracimazione dei liquami vicino al piccolo tunnel nella stessa spiaggetta)- La cosa è più macroscopica quanto per l’aumentare della popolazione turistica le stesse tracimano e sversano a mare non più per decantazione i liquami. Sic et simpliciter – E’ un problema annoso che a distanza di decenni non trova soluzioni per non aver programmato e costruito un sistema fognante che incanali tutte le abitazioni a monte di Giancos e fino ai Guarini. Sono nato è vissuto a Giancos per cui ne conosco bene le problematiche:

Devi essere collegato per poter inserire un commento.