Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

paolo-17 u-09 k2-28 q-01 la-galite-ristorante-da-nicola sl372210

Posta a voce

Condividi questo articolo

di Sang’ ’i  retunne
Da il Kamasultra di Jacovitti

 

Continua l’acclamata serie “Venerdì pesce”!
l. R.

 

Gigino – Ho deciso di cambiare mestiere e di rendermi utile alla comunione.
Sang’ ’i retunne – Sì, al battesimo: n’angarràss’ mai una. Ma pecché, tu fatichi?

Gg – E ciertamènte, io fatico a cerca’ ’na fatica adatt’a mme.
Sr – I’ che bella fatica. E mò che hai deciso di fare? Sentiamo.

Gg – Per ora partirò due volte a settimana, ma se ingranaggio bene, poi partarraggio anche di più.
Sr – Perché questa fatica l’hai trovata fuori?

Gg – È una fatica di Ponza, ma si trova a Formia.
Sr – E che sfaccimm’, m’avisse già ditt’ che cosa è. Quann’ fai accussì ci sta semp’ u serp’ ’ndu manicone.

Gg – Farò il lettore di posta, ’a “Post’a voce”.
Sr –  E che fatica è chesta? Non l’ho mai sentita.

Gg – Tu me fai ‘na delega, ie vang’ a Formia, veghe se c’è posta per te. Si ce sta l’arape e te la leggo per telefono.
Sr – Azz! …è ’na bella idea, Gigi’. Accussì la posta arriva subito e non dopo un mese e mezzo!

Gg – “Post’a voce da Giggino… le notizie più veloci di un trenino!”.
Sr – Pure ’u slogan!! Azz, stai facendo le cose in grande!

Gg – E certo, noi qua mica stiamo a pettinare le papere.
Sr – Scusa, ma non erano le bambole ad essere pettinate?

Gg – E che simme femmene?
Sr – Lasciamm’ sta i piéttene, che è meglio.

(Qualche mese dopo)

Sr – Madonna Gigi’, ch’è fatto? …hai avuto un incidente?
Gg – No, aggi’avuto ’i mazzate.

Sr – E chi è stato? E pecch’è t’hanne lacciato ’i  ‘sta manera?
Gg – …Il lavoro lo avevo avviato e gli affari andavano alla grande.

Sr – E lo so! …ormai la posta non arriva proprio più. Tutta opera tua..!
Gg – Un giorno pe’ fa’ a’mbress’ aggie sbagliat’ sacco e aggie acchiappat’i lettere ’i Vientutene.

Sr – Azz Gigi’! …è fatta ’na bella confusione.
Gg – Nun me ne parlà. E nun aggie leggiuto allo Sceriffo ’na lettera d’ammore da parte di Maddalena ’a zizzagliona, mentre che invece era diretta a Vicienzo ’i Cap’illarco?

Sr – E ch’è succiesso?
Gg – Maddalena m’è venute a cerca’ e m’accise ’i botte.

Sr – E va be, in fondo che cosa è mai potuto succedere?
Gg – Che è succiesso? Chill’ ’u pazzo s’è presentato llà  e quand’ ha capito ’u sbaglio ha fatto ciente fotografie: ‘i balcune, ’i ffenest’, ’i pporte….e a’ fine l’ha fatto sequestra’ ’u cess’! …Invece ’i n’apprufittà d’a situazione, se n’è futtute ’i Maddalena ca tene ’a sesta cu’ ddoie cose tante …E che vuo’ fa’, ’u sceriff’ gode accussì!

 

Immagine di copertina: da Jacovitti, “Il Kamasultra’

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.