Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0013-013 0044-044 h-28 u-15 k2-25 ss-20

Lo stracquo

Condividi questo articolo

di Sang’ ’i retunne
Rifiuti a mare

.

Avevamo sperato che Gigino e Sang’ ’i retunno ci risparmiassero le loro considerazioni su Lo Stracquo: l’arte che viene dal mare; ma i due autoctoni hanno ritenuto di non potersi esimere, convinti che tutto ciò che avviene tra lo Scoglio Rosso e la Guardia debba passare al loro vaglio.
Ce ne scusiamo con organizzatori, curatori, artisti e con tutte le persone che, a vario titolo, sono coinvolte.
Cogliamo anche l’occasione per ringraziare anticipatamente i lettori che vorranno commentare e sottoporre ad analisi epistemologica le chiacchiere ‘a vacante’ dei due loschi figuri.
La Redazione

Gigino – Aiutami a scenn’ ’stu cascettone.
Sang’ ’i retunne  – Eh chist’ pesa. Addo’ l’è purta’?

Gg – A pont’ a’ muntagna.
Sr – ’U falegnamm’ mò sta llà?

Gg – Ma qua’ falegnamm’? Devo creare…
Sr – Cosa devi creare, ‘nu fucarazz’? Accort’ che nun se po’ appeccia’.

Gg – E se, ’nu fucarazz’! io sono impegnato “nell’Arte”!
Sr –  Mò pure artista si’ addeventate? Ma cu’ ‘sta cascia vecchia cosa crei?

Gg – Mica sule cu’ ’sta cascia. Aggie svagantate tutt’a casa d’a nonna mia.
Sr – Azz’ …è ovère. È fatto piazza pulita! …E quanto t’è custato appulezza’?

Gg – Sule ’nu poche ’i fatica, ma l’Arte s’ammèrete questo ed altro… Io sono un volontario dell’Arte, sono pronto a sacrificarmi… per l’Arte.
Sr – Sì, sì, aggie capito… ma quale arte?

Gg – Come quale arte? Quella del mare. Io dò e lui poi restituisce in opere artistiche.
Sr – Madonna! …e quanta munnezza ’nd’i scogli! Ma l’è iettata tu? Mò aggio capito. È vuttato tutti i mobili viecchie ’a copp’a bascio. Che chiaveca che si’!

Gg – Uée, ma capisce sempre a modo tuie? Si dà al mare e lui restituisce nell’arte dello straquo.
Sr – Ma quale arte!? Tu iett’ a mmare chelle ca nun te serve cchiù, e truov’ ’a scusa dell’arte. Pensare che per un attimo mi ero illuso…

Gg – Si’ proprio ’nu ciuccie, non capisci l’arte, non capisci il mare e non capisci i ponzesi. Si ’nu verde ambientalista che peggio nun se po’.
Sr – È  ’a ’na settimana che abbasci’a marina stracqua di tutto e tu mi parli di arte? C’è bisogno di essere ambientalista pe’ capi’ che stai gnavecann’ ’u mare?

Gg – Ué scetate! A Ponza arriveranno artisti da tutto il mondo per realizzare la più grande esposizione dell’arte dello stracquo di monnezza… e tu te ne viene cu’ ’sti strunzate. Sei contro il progresso e contro l’arte!
Sr – Ma… tra gli scogli vedo anche cose che non galleggiano. Chell’ è ’na cucina, chiù ’a llà ce sta ’na tazz’i cess’, sott’ ccà ’na lavatrice. Gigi’ e’ fatto ’na discarica. Addò sta l’arte?

Gg – Ce sta, ce sta: quella è per i postumi.
Sr – I posteri..! Ma che ci faranno cu’ tutta ’sta munnezza?

Gg – Truvarranne ’i crastule e i chiuove, e ci faranno i musei! …Grazzie a me!
Sr – E’ mai possibile che riesci a girare per i cazzi tuoi ogni situazione? Sei irrecuperabile. Ma ti viene mai un dubbio su quello che combini?

Gg – A pensarci, ‘nu dubbio me fosse venute…
Sr – E meno male. Si può sapere che dubbio ti è venuto?

Gg – Ecco… Si i vott’ a’ vie ’e vascio ‘a cricca comunale tutta ‘mparanza, ’u mare ’i sputa subito ’nderra, oppure s’i lavora, facendone un’opera d’arte stracquata?

Condividi questo articolo

2 commenti per Lo stracquo

  • Ecco qui Gigino dopo avere dichiarato le sue origini di sporcaccione, inquinatore ieri di terreni e oggi del mare diventa per un attimo un Masaniello e dice:

    Gg – Ecco… Si i’ vott’ a’ vie ’e vascio ‘a cricca comunale tutta ‘mparanza, ’u mare ’i sputa subito ’nderra, oppure s’i lavora, facendone un’opera d’arte stracquata?

    Ma su Ponzaracconta si scherza “perché queste rimangono le chiacchiere ‘a vacante’ dei due loschi figuri”.

    Al prossimo scherzo.

  • la Redazione

    No, su Ponzaracconta si scherza per stimolare analisi epistemologiche etc etc etc. Ovviamente a vacante

Devi essere collegato per poter inserire un commento.