Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0007-007 0037-037 28-07-2005-0-18-15_0000 k2-14 s2-27 ponza-cena-in-ristorante-a-sinistra-silverio-sandolo-detto-casciaforte-e-poi-altri-pescatori-ponzesi

Il Natale di Padre Salvatore

Condividi questo articolo

a cura di Rita Bosso e Sandro Russo
Padre Salvatore

 .

PonzaRacconta: Albero o presepe?
Padre Salvatore: il presepe, legato alla tradizione francescana

PR: Panettone o pandoro?
PS: Panettone

PR: Il più bel regalo di Natale che hai fatto, il più bel regalo che hai ricevuto
PS: Quando ho potuto dare una mano a dei giovani per realizzare un progetto in cui credevano.
La stima e la simpatia delle persone, che qualche volta si concretizza con il regalo di alcuni calamari (è diventata quasi un tradizione)

PR: Puoi invitare una persona (solo una!) alla tua cena di Natale: chi scegli? Cosa gli prepari?
PS: Inviterei una persona meno fortunata che vive da sola.
Gli preparerei un classico pranzo natalizio: una pasta col ragù, affettati, formaggi e un buon bicchiere di vino

PR: Hai un milione di euro e devi spenderlo per realizzare un’opera (una sola!) per Ponza: cosa fai?
PS: Un Oratorio per i giovani; perché stiano insieme e partecipino ad un dimensione comunitaria (civile e religiosa)

PR: Puoi distruggere una sola opera (solo una!): cosa scegli?
PS: La scultura in pietra del monumento a Pisacane

PR: Augura buon Natale a un bambino
PS: Buon Natale all’ultimo nato: fatti strada nella vita fidando in te stesso e negli altri; perché il bene c’è, bisogna saperlo trovare

PR: Augura buon Natale a un tuo coetaneo
PS: Buon Natale a un mio confratello nel Sacerdozio: continua con rinnovato impegno la missione che Gesù ti ha affidato, per il bene di ogni uomo

PR: Augura buon Natale al Sindaco

PS: Buon Natale, Sindaco, e sia più concreto sui problemi delle Forna. Di farmacie e sportelli bancari ce ne sono due al Porto e nessuno alle Forna; e neanche siamo sicuri che sarà mantenuto l’ufficio postale. Mentre l’edificio appositamente costruito non è ancora utilizzato. 

PR: Augura buon Natale ai Lettori di PonzaRacconta
PS: Buon Natale e continuate a sostenerla con suggerimenti e partecipazione alle sue iniziative, possibilmente scevre da ogni indirizzo partitico

Condividi questo articolo

1 commento per Il Natale di Padre Salvatore

  • Luisa Guarino

    Mi ha veramente stupito la risposta data da Padre Salvatore alla domanda “puoi distruggere una sola opera”: la scultura in pietra del monumento a Pisacane (che per chi non lo sapesse si trova sul piazzale di Chiaia di Luna). Non so cosa può aver motivato una simile reazione: il giudizio negativo sull’opera, il suo significato ideologico, altro?! Sulla valenza della scelta, Ponza è sempre stata spaccata in due, si sa. Ma al di là di queste considerazioni mi sembra bisognerebbe comunque avere rispetto per il manufatto di un artista, per la cronaca Ettore de Conciliis, noto e apprezzato nel panorama dell’arte nazionale e non solo. Inoltre, in una diffusa atmosfera di invito alla comprensione e alla tolleranza, non trovo giustificabile una posizione così intollerante. Fatta naturalmente salva la libertà d’espressione e di giudizio.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.