Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-03 i-11 v8-8a 94 barca-al-porto Spugne blu

Il calcio a Ponza finisce qui?

Condividi questo articolo

di Biagio Rispoli
Palla in rete. Cielo blu

 .

Invio in visione e per la pubblicazione sul sito, copia della lettera inviata a vari destinatari (vedi sotto) riguardo i nuovi orari della Laziomar. In base ad essi lo sport (calcio) a Ponza sarebbe definitivamente affossato.
Biagio Rispoli


Ponza, 27/11/2013


Polisportiva Dilettantistica Ponza

Via Comandante snc
Recapito post. Via Guarini snc.
Presidente sig. Biagio Rispoli
04027 Ponza (LT)
P. IVA, 01750860593
Telefono 0771-80487
Cell. 3488861866
Fax 0771-80754 

Al Signor Sindaco 04027 Ponza (LT) 

Al Sig. Presidente soc. LAZIOMAR Dott.ssa Maria Terenzi Via Fax 0771-465249 

Al Presidente Regione Lazio CM Direzione Regionale Trasporti Via fax 06-51689223
C.A. Dr Fiorelli
 

Spett. Soc. Laziomar c/o Caremar Napoli Via Fax 081-2444130

A Sua Ecc. Sig. Prefetto di Latina Via Fax 0773-658408 

e  p.c.
Dr. Zarelli Presidente F.I.G.C. Roma Via Fax 06/41217815

Il sottoscritto Rispoli Biagio, in qualità di Presidente della Pol. Dil. Ponza, partecipante al campionato Regionale di seconda categoria girone “L” , organizzato dalla F.I.G.C. unica attività sportiva che viene svolta nell’isola di Ponza dal 1995 che coinvolge tutti i ragazzi dell’isola e molta parte della popolazione che nella partita domenicale trova l’unico sfogo ricreativo dopo la settimana lavorativa, avendo appreso da fonti ormai ufficiali che il Quirino dovrà sostituire il Tetide (perché ai lavori) e quindi l’orario domenicale da e per Formia dovrà essere sicuramente modificato, chiede in previsione dei nuovi orari, di lasciare invariati gli orari previsti per le domeniche “B” con la partenza da Formia ore 10,00 e da Ponza ore 16,30… Solo così potrà essere consentito alle squadre provenienti da fuori Ponza ed ai propri tifosi, di venire a disputare gli incontri di calcio previsti dal calendario della F.I.G.C.

Contrariamente la squadra della Pol. Dil. Ponza, non potendo disputare gli incontri casalinghi con le squadre avversarie, verrebbe esclusa dal campionato con gravi ripercussioni economiche per l’Isola di Ponza e per lo sport.

Giova ricordare che già l’anno scorso la Pol. Dil. Ponza ha dovuto sobbarcarsi degli assurdi orari che hanno pregiudicato gravemente l’efficienza fisica dei componenti, sia della squadra locale sia delle squadre ospiti, che si è inevitabilmente ripercossa sulle prestazioni in campo.

Ancora si ricorda che l’attività agonistica oltre ad essere volano per altre attività economiche che ruotano attorno alle diverse manifestazioni, viene svolta anche con il finanziamento pubblico che si concretizza nell’erogazione di contributi e di sponsor a vari livelli che, qualora venisse meno l’attività dovranno essere restituiti con grave pregiudizio per l’organizzazione di una qualunque altra attività di supporto.

Per questo si chiede di voler provvedere affinché rimanga invariato  l’orario domenicale oggi fissato per le domeniche “B”.

Si fa inoltre presente che qualora la Pol.Dil. Ponza fosse esclusa dal campionato dalla F.I.G.C. sarò costretto, mio malgrado, ad agire per vie legali per il risarcimento dei danni e per la tutela dell’immagine e la professionalità della Pol. Dil. Ponza.

Fiducioso ringrazio.
Il Presidente Pol. Dil. Ponza
Biagio Rispoli

 

Allegato .pdf  del Documento: Richiesta Pol. Dil. Ponza a vari destinatari

 

 

Condividi questo articolo

2 commenti per Il calcio a Ponza finisce qui?

  • Paolo Iannuccelli

    Il Ponza Calcio rischia di non disputare più gli incontri interni del campionato regionale di seconda categoria dopo che la società Laziomar ha modificato gli orari di partenza domenicali dal porto di Formia.
    Dal 1° dicembre, infatti, causa lavori di riclassificazione della M/T Tetide e temporaneo utilizzo esclusivo della M/T Quirino il primo collegamento è previsto alle 10, con arrivo alle 12.40. Il ritorno alle 14.30.
    Impossibile, quindi, raggiungere Ponza in giornata e ripartire, come sempre avvenuto per le formazioni ospiti. Le squadre avversarie saranno adesso costrette a partire il sabato pomeriggio con notevoli spese di vitto e alloggio, un lusso per il campionato dilettanti di seconda categoria.
    Il presidente Biagio Rispoli, in estate, aveva affisso in alcuni bar del’isola un manifesto attraverso il quale annuciava di non avere più intenzione di andare avanti da solo ed invitava chi fosse interessato a farsi aventi per salvare una situazione difficile.
    La crisi si è poi risolta con la regolare iscrizione e partecipazione al campionato; sinora nessun successo per gli isolani in maglia gialloverde e due partite rinviate causa avverse condizioni meteo-marine.
    “E’ fondamentale offrire sport ai giovanissimi ed organizzare manifestazioni” – ha detto il presidente Biagio Rispoli – “la compagnia Laziomar ha posto tanti problemi che speriamo di risolvere, altrimenti il campionato rischia di essere falsato”.
    Di soldi ne girano pochi, quanto basta per le trasferte e le tasse federali. Adesso la
    beffa degli orari.
    Il calcio ponzese merita più rispetto.
    Paolo Iannuccelli

  • Gennaro Di Fazio

    Caro Biagio, non mollare!
    Se non è più possibile fare il campionato di 2^ categoria, non è detto che non si debba più giocare a pallone. Si possano organizzare dei tornei locali, magari tra le varie frazioni e/o rappresentanti di qualsivoglia genere. In fin dei conti l’importante è fare dello sport e farlo fare ai giovani. Pensaci e tenta un ultimo sforzo e chissà, visto la tua passione, che non ne venga fuori un maggior impulso sportivo, come si dice “non tutti i mali vengono per nuocere”.
    Un saluto affettuoso
    Gennaro Di Fazio

Devi essere collegato per poter inserire un commento.