Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

a-04 k1-17a k2-27 sa v6-f foto-02

Vigorelli: “Fumagalli si ubriachi di camomilla”

Condividi questo articolo

inviato in Redazione dal Sindaco Vigorelli

Ponza. Veduta di Giancos

 

Il 25 giugno i giornali locali hanno riportato con grande evidenza il sequestro del pontile Enros di Enzo Mazzella per presunti abusi e difformità rispetto a quanto concordato fra la Procura e Mazzella e al provedimento di dissequestro del 2010.

Purtroppo, lo dice un giornalista, alcuni articoli riportavano gravi inesattezze. Ma queste sono principalmente dovute a deliranti dichiarazioni del segretario del SIB (Sindacato Balneari) Fabrizio Fumagalli, verosimilmente inferocito perchè il suo referente a Ponza, il neoeletto Enzo Mazzella, è finito nei guai.

Fra l’altro questo signor Fumagalli si è permesso di affibbiarmi colpe e responsabilità dirette rispetto all’intervento della magistratura, e si è anche permesso di impartire lezioncine al Comune neanche fosse chissà quale scienziato della politica amministrativa.

Ho quindi scritto una replica al delirio di Fumagalli che vi unisco.

 

“C’è un signore, che ritenevo perbene, il segretario del SIB laziale Fabrizio Fumagalli, che ieri si è esibito in dichiarazioni deliranti a proposito del sequestro del pontile del suo referente a Ponza, il titolare della struttura Enros, Enzo Mazzella.

“Messe in fila, Fumagalli ha detto le seguenti sciocchezze:

–       Che la magistratura il provvedimento di sequestro non doveva prenderlo in piena stagione. E quando allora? Quando il pontile non era posizionato in mare? Tesi veramente singolare: come misurare se il pontile rispetta la concessione ottenuta se non quando è piazzato in mare, e cioè da fine maggio?

–       Che le eventuali difformità del pontile Enros potevano essere risolte in altro modo, forse con una sanzione amministrativa e non con un sequestro. Tesi di Fumagalli ancora più singolare: la magistratura, nel 2010, ha dissequestrato il pontile a seguito di un impegno sottoscritto da Enros sulla superficie della sua struttura. E il magistrato, di fronte a un abuso che si fa beffa del suo provvedimento di dissequestro, dovrebbe limitarsi a una multa per divieto di sosta? Fumagalli ritiene che un magistrato si diverta a farsi prendere in giro da un Enzo Mazzella qualunque?

–       Che il Comune di Ponza ha denunciato alla Procura le irregolarità del pontile Enros. Non è propriamente esatto, ma anche se lo fosse sarebbe questo un reato? O un preciso dovere. Nella vicenda la magistratura è arrivata solo un po’ prima del Comune, che aveva già contestato a Enros la consegna di documenti ufficiali non regolari.

–       Che il Comune di Ponza “non fa il suo lavoro” e quando lo fa, non lo fa “nell’interesse effettivo dei suoi amministrati”.  E adesso ci si mette il signor Fumagalli a spiegare al Comune cosa deve fare? Proprio lui che ha più volte sollecitato il Sindaco a prendere provvedimenti non in regola con le leggi e che per questo si è beccato tutte le volte un secco no?

 

“Consiglio al segretario Fumagalli di ubriacarsi di camomilla. Se un suo referente ha sbagliato, se ne faccia una ragione. Non sarà stato il primo caso, spero che sia l’ultimo. Fumagalli si riposi, invece di sparare sciocchezze”.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.