Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ipc paolo-01 scotti-b-bis pg ss08 8

Ponza: ordine di sgombero per 9 abitazioni

Condividi questo articolo

Riceviamo dal Sindaco e pubblichiamo

La Redazione 

 

Ci ha pensato su per due notti intere, ma quando ha avuto tutte le carte per decidere Piero Vigorelli, il Sindaco di Ponza, ha firmato l’ordinanza di sgombero immediato di 9 abitazioni come misura precauzionale a tutela della pubblica e privata incolumità.

Cosa era mai successo? La settimana scorsa un cittadino ponzese aveva correttamente segnalato uno smottamento all’interno di una sua grotta/deposito in località Scotti Alti. Questa grotta si trova sotto una strada comunale che consente l’accesso ad alcune abitazioni. Prima la Polizia Locale e poi il tecnico comunale nei loro sopralluoghi hanno constatato la pericolosità della situazione ed hanno subito provveduto a transennare la strada per vietarne l’accesso a chiunque.

Documentazione fotografica della frana all’interno della grotta

La foto è relativa al transennamento strada Scotti Alti. Dietro la rete si noti il cartello posto l’anno scorso dal Sindaco Vigorelli

La foto è della casa estiva di un romano che è sotto il manto stradale

Secondo il tecnico comunale, geometra Pompeo Scotti, lo smottamento nella grotta sotto la strada, che è dichiarata pericolosa fin dal febbraio 1994 (19 anni fa) e sulla quale insiste un vistoso cartello riposizionato l’anno scorso dal Sindaco Vigorelli, potrebbe essere stato causato dalle acque meteoriche. Ma le acque piovane, scorrendo lungo la strada, avrebbero provocato infiltrazioni anche in altre abitazioni che il tecnico ha riscontrato. Da qui il suggerimento al Sindaco di ordinare in via precauzionale lo sgombero delle case costruite sotto o al lato della strada.

“Dovevo farlo e l’ho fatto in tutta coscienza, quale primo responsabile della Protezione Civile, dopo aver informato il Prefetto e la Regione Lazio che domattina, dietro mia sollecitazione,  invierà a Ponza il geologo Claudio Bicocchi per una perizia qualificata dell’area e per stabilire le misure da prendere”, dice Piero Vigorelli. “Aspettiamo di sapere se abbiamo agito bene, se abbiamo esagerato o magari sottovalutato il problema. Certo è che con la vita non si può scherzare e non mi pento di aver firmato lo sgombero in via precauzionale”.

Delle nove abitazioni in questione solo due sono abitate, essendo le altre residenze estive. Fra queste c’è quella del regista romano Stefano Vicario. Ieri mattina la Polizia Locale ha notificato le ordinanze. Una abitante dopo alcune resistenze si è convinta a lasciare l’abitazione e per il momento è alloggiata in un hotel di Ponza in attesa delle previste verifiche del geologo e delle successive decisioni del Sindaco.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.