Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-32 u-37 k1-15a f-ab 77 sl372237

‘Fuori tema’ per due

Condividi questo articolo

di Michele Rispoli

 

Ha scritto Silverio Lamonica il 18 febbraio 2013 in risposta a Franco De Luca:

“Caro Franco, Ponza “luogo rifugio” o “bene rifugio”? Io propendo per questa seconda ipotesi e mi riferisco a certi “investitori”, specie non isolani che d’estate raccolgono “il bene” e d’inverno “si rifugiano”  altrove… con tutto il “raccolto”. Io credo che l’Amministrazione Comunale, nei limiti della legalità, dovrebbe esigere da costoro un giusto contributo, da reinvestire poi per migliorare le condizioni di vita di chi – eroicamente – decide di rimanervi tutto l’anno. Forse sono uscito un po’ fuori tema, ma era uno sfogo che dovevo fare”.

 

Caro Silverio,

il tuo “fuori tema” mi fa riflettere. Noi ponzesi siamo sottoposti a disagi e penalizzazioni senza trarre alcuna utilità o benefici.

Ci hanno regalato il P.A.I, il P.U.A., i vincoli urbanistici, la zona P.S., l’oasi venatoria, il parco, linee di navigazioni insufficienti; per ultimo, sembra, la caserma del Corpo Forestale di Stato.
Ben venga tutto, compreso la nuova caserma. Abbiamo l’isola turistica militare. Durante il fascismo avevamo meno militari!

In cambio di tutto questo nessun beneficio per i ponzesi? Silverio, hai ragione sul rifugio dei guadagni.
Abbiamo gli estimi più alti di tutta la regione. Un’abitazione a Ponza ha gli estimi più alti di una villa al Circeo.
Un’abitazione in grotta a Ponza vale quanto una abitazione in una grande città.
Ponza isola aperta a tutti, tranne ai ponzesi.

Perchè come contropartita non ci dimezzano gli estimi catastali? Le nostre abitazioni a seguito dell’approvazione del PAI, valgono la metà; il turismo senza coste o spiagge è destinato a finire.

 

Condividi questo articolo

1 commento per ‘Fuori tema’ per due

  • vincenzo

    Ponza: ordine di sgombero per 9 abitazioni

    Questo caro Michele è non essere fuori tema.
    La realtà drammatica che abbiamo finora descritto io e te, per il prossimo immediato futuro non avrà bisogno più di essere descritta, immaginata, preannunciata.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.