Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0023-023 0050-050 2009-07-19_12-33-50 pg ss10 64

L’amore è intorno

Condividi questo articolo

di Gabriella Nardacci

 

A volte, il mare è un caro amico compagno di solitudini e nostalgie. Altre volte è il richiamo del ventre materno. Per me, è anche  il luogo del cuore e quindi, l’amore, in esso, ha trovato sempre il suo paragone. Non a torto si dice che chi ha paura del mare, ha pure paura d’innamorarsi e viceversa.

Nelle mattinate estive, quando ancora gli altri fanno fatica a svegliarsi, mi piace godermelo in tutta la sua e la mia verità…

Per tutti coloro che non hanno paura del mare…

Gabriella Nardacci

 

L’amore è intorno

.

Cercatemi dove il mare s’unisce al mare

Passate sulla spiaggia quando è mattina appena

Chiedete alle conchiglie che non ho raccolto

Se han sentito il peso dei miei passi e la mia pena.

Chiedete ai pescatori ammutoliti e stanchi

Se nella notte silenziosa e buia

Han sentito l’eco dei miei canti.

Cercatemi nei vicoli tra le bianche case

E fuori nei sagrati delle chiese chiuse

Chiedete ai vecchi pensierosi e seri

Se han parlato a me di storie e di pensieri

.

E alfin semmai non mi raggiungerete

Sarà perché il mio venire contrario è al vostro andare.

Io vengo a ritrovare il mare unito al mare

Qui dove io isola in un’isola ritrovo il luogo per volare

Qui dove intorno e sempre intorno a me

io vedo tocco sento ed amo il mare.

Qui dove intorno è arrivo e anche la partenza

E dell’intorno colgo il suo richiamo e la sua essenza.

.

Gabriella Nardacci

Condividi questo articolo

1 commento per L’amore è intorno

Devi essere collegato per poter inserire un commento.