Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0014-014 p-18 t5-20 60 66 1024325313b

Ringraziamenti e riflessioni

Condividi questo articolo

di Maria Margherita Migliaccio

 

Sono tornata a pieno ritmo al mio lavoro e, durante una pausa, ho sentito il desiderio di comunicare le seguenti riflessioni:

Le elezioni comunali si sono finalmente concluse con l’esito che voi tutti conoscete e pertanto facciamo i nostri auguri di buon lavoro al nuovo sindaco, Piero Vigorelli.

E’ stata una competizione ben più aspra di quanto mi aspettassi, sia per i toni sia per le strategie adottate, non sempre lineari e condivisibili. Non vado oltre al fine di evitare polemici scontri verbali ed epistolari di cui sono stata oggetto precedentemente.

Il tasso di astensione è stato elevato, penalizzando non solo le due liste perdenti ma anche quella di Piero Vigorelli, la quale avrebbe potuto magari contare su una maggioranza più ampia con evidenti vantaggi in termini di governabilità.

La nostra lista ha perso di strettissima misura a conferma, io ritengo, del buon programma presentato e delle competenze dei candidati, a cominciare da nostro candidato sindaco, Franco Ferraiuolo, che ringrazio di cuore per l’impegno profuso, l’onorabilità e l’alto spirito di servizio dimostrato.

Certo avremmo ed avrei potuto fare di più, ma abbiamo scelto una tipologia di impegno elettorale diversa da altri; come previsto tale scelta si è rilevata penalizzante, ma penso che noi tutti la rifaremmo senza alcun indugio.

A me dispiace soprattutto il non poter onorare il mio programma di  impegno a favore dell’isola, fatto di iniziative volte ad offrire a Ponza risorse ed opportunità indispensabili per il rilancio dell’isola, in tutti i settori strategici. Ma certamente il nuovo sindaco, al quale non mancano idonei strumenti e conoscenze, sarà in grado di garantire tutto quanto sarà necessario per raggiungere importanti obiettivi di sviluppo e di crescita. Almeno me lo auguro.

Certo non vi nascondo che avrei preferito che il nuovo sindaco fosse un mio concittadino ma spero che Piero Vigorelli saprà essere il sindaco di tutti, anche dei  Ponzesi , dei cittadini di Le Forna,  anche  di me stessa.

Desidero infine ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto e votato, credendo nelle nostre idee e nel nostro impegno, fatto di passione ed interesse esclusivo per Ponza. Naturalmente ringrazio, con affetto e riconoscenza, i miei personali elettori, che ho riconosciuto uno per uno, con sincera emozione, nelle 93 preferenze ottenute.

Infine una considerazione: due mesi di navigazione su Facebook mi hanno fatto scoprire un mondo di amici e di giovani pieni di interessi e di voglia di comunicare sui temi più importanti della vita civile; è un patrimonio straordinario, meritevole di essere valorizzato sempre più dalla nuova amministrazione e da  noi tutti, prima che invidie, interessi  e giochi di potere cancellino tutto.

Un caro saluto

 

Maria Margherita Migliaccio

Condividi questo articolo

2 commenti per Ringraziamenti e riflessioni

  • Silverio Lamonica

    Cara Margherita, aver “perduto” la vittoria, sia pur per pochissimi voti, non giustifica il proprio disimpegno. Gli elettori che hanno avuto fiducia in te (e 93 non sono affatto pochi) rimarrebbero delusi. Ponza ha la fortuna di avere molti suoi figli che ricoprono ruoli assai importanti nei vari settori della nostra società, tu sei una di loro e all’isola non puoi far venir meno il tuo prezioso apporto. Inoltre non bisogna mai “delegare” a chi viene eletto ogni cosa, specie in questo caso: Vigorelli, senza nessuna opposizione valida, finirebbe con l’adagiarsi “sugli allori” e la carica di sindaco, di un’isola importante come la nostra, la esibirebbe unicamente come semplice “orpello” nelle varie occasioni “mondane” a Ponza d’estate e nella capitale in inverno.
    E’ una cosa che dobbiamo assolutamente scongiurare. Certo, dispiace essere battuti per pochi voti, io ne so qualcosa: nel 1980 persi per soli 29 voti, proprio contro Ferraiuolo (il quale però, questa volta, ha battuto quel “record”).
    Ma fatti raccontare da lui l’opposizione che condussi: costruttiva e stimolante, li tenevo costantemente svegli e i problemi si risolvevano.
    Quindi, nessuna rinuncia.
    Auguri per il tuo lavoro al Ministero e per quanto potrai fare per la nostra cara isola. Ciao Silverio

  • m.migliaccio

    Caro Silverio
    Grazie per il tuo commento, preciso, concreto, stimolante, in linea con la tua personalità, che conosco ed apprezzo.
    Non ho nessuna voglia di disimpegnarmi, non l’ho mai fatto, ma desidero che ci sia interesse da parte di altri a favorire l’impegno quotidiano di tutti noi, anche di chi per motivi di lavoro è impegnato altrove. Purtroppo negli ultimi anni non ho mai percepito tale interesse, anzi spesso ho avvertito preclusione e indifferenza, sentendomi estranea a casa mia. Questa campagna elettorale purtroppo lo ha confermato. E temo che questo atteggiamento continuerà, anche se spero proprio di sbagliarmi. Ti ringrazio di cuore per i tuoi consigli e la tua attenzione nei miei confronti. Un caro saluto
    Margherita

Devi essere collegato per poter inserire un commento.