Ambiente e Natura

Lettera aperta al sindaco: scrive Mariano De Luca

a cura della Redazione

.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la seguente Lettera aperta al sindaco invita da Mariano De Luca


LETTERA APERTA

 

           Al Sindaco del Comune di Ponza

p.c. Al Gruppo Consiliare Opposizione
Alla Confcommercio Ponza
All’ Associazione   Albergatori Ponza
Alla Proloco Ponza

Oggetto: Esalazioni provenienti dal depuratore e raccolta RSU due emergenze da risolvere.

Signor Sindaco,
l’estate 2021 verrà sicuramente ricordata dai numerosi turisti che ci hanno fatto visita per la diffusa e persistente esalazione pestifera proveniente dal depuratore sito in via Giancos. Puzza che ha raggiunto tutta la baia del porto, arrivando alle zone alte di Giancos, Santa Maria, Scotti. In Piazza Carlo Pisacane nelle tante serate afose non si parlava d’altro: oltre che del caldo dell’afrore proveniente dal depuratore. Ma, purtroppo l’estate 2021 verrà ricordata anche per gli enormi accumuli di immondizia che non veniva raccolta e straripava dai cassonetti.

Esalazioni del depuratore

Bisogna risolvere questo problema, non possiamo permetterci di offrire ai turisti e ai cittadini residenti un ambiente così maleodorante.
Bisogna che Lei parli con la dirigenza di Acqualatina affinché l’Azienda si adoperi per mettere mano a quell’impianto di Giancos che evidentemente non è idoneo per servire l’utenza estiva.
E’ evidente che sia così!

A tale proposito sono venuto a conoscenza che Acqualatina vuole prolungare la rete fognaria di Le Forna e convogliarla nel depuratore di Giancos. Questa iniziativa – è sempre Acqualatina che ci informa – dipende dal fatto che “quello” di Cala Feola non sembra essere un impianto di depurazione ma solo un impianto di pretrattamento dei reflui fognari.
Io ritengo assurda una tale iniziativa. Il depuratore di Giancos non è in grado di depurare e smaltire metà isola figuriamoci se sarà capace di depurare l’intera isola.
Bisogna che si trovino le  adeguate soluzioni anche per il “l’impianto di Cala Feola” e renderlo un vero depuratore. Le Forna ha bisogno di un suo depuratore funzionante ed autonomo.

Raccolta RSU

Da cittadino e operatore turistico attento ho seguito il rimpallo di responsabilità tra la Sua e la Precedente Amministrazioni della insufficiente e inadeguata raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani. Ponza ha subito un danno alla sua immagine. Molte attività commerciali erano nelle vicinanze dei cassonetti stracolmi e hanno dovuto subire le lamentele dei loro clienti. La Sua amministrazione ha tentato delle soluzioni: i Commercianti sono stati coinvolti per quanto riguarda la raccolta del cartone ed hanno fatto anche grossi sacrifici per far fronte a quella emergenza. Non parliamo della raccolta degli ingombranti e dei rifiuti speciali che restavano e restano per lungo tempo accumulati deturpando zone panoramiche dell’isola.

Possibile che solo Ponza non riesca a far fronte a questo problema che indica il livello di organizzazione e di civiltà di una comunità?
Non dobbiamo più permetterci di dare quello spettacolo di incuria, di disorganizzazione: bisogna organizzarci per risolvere definitivamente il problema della raccolta dei rifiuti.
Da tutte le parti si indica una solo strada da percorrere: fare la raccolta differenziata e casa per casa. Per farla bisogna edificare una isola ecologica.
Non possiamo permetterci di aspettare altri vent’anni: l’isola ecologica deve essere pronta per la prossima estate.

Conclusione

Certo Signor Sindaco sembra che le chieda i miracoli, ma io invece le chiedo in nome di tutti gli operatori turistici, in nome di tutti i cittadini – in particolare degli abitanti di Giancos che vivono nei pressi del depuratore – che lei debba porsi questi  obiettivo di fine mandato: estate 2022 pulita e profumata.
Le auguro buon lavoro, dicendole che su queste emergenze lei avrà sicuramente la collaborazione delle associazioni imprenditoriali e dei cittadini, per questo le chiedo di prendere anche iniziative  straordinarie per risolvere queste due problematiche che sono alla base di una convivenza  civile per le esigenze turistiche della nostra isola.

Distinti saluti
Mariano De Luca

Ponza 16/11/2021

 

 

 

 

1 Comment

1 Comment

  1. silverio lamonica1

    22 Novembre 2021 at 19:39

    Aggiungo, a puro titolo di cronaca: qualche mese fa sono stati recapitati gli avvisi di pagamento della tassa relativa ai rifiuti per l’anno 2020 che la gran parte, incluso chi scrive, ha provveduto ad onorare. In questi giorni sono stati recapitati gli avvisi di pagamento per l’anno 2021 da onorare in tre rate: Ottobre, Novembre e Dicembre, per cui ci accingiamo ad onorare quest’altro adempimento.
    Ora i soldi cominciano ad affluire in cassa, pertanto non dovrebbero sorgere altri problemi con la ditta ( o le ditte … che spreco) che si è aggiudicata ( o si sono aggiudicate) l’appalto, almeno si spera.

È necessario effettuare il Login per commentare: Login

Leave a Reply

To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: