Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Conferenza internazionale sulle porte del Mediterraneo. (2)

Riceviamo in Redazione il comunicato stampa e pubblichiamo
 

Per le informazioni sulla prima giornata, leggi qui

La giusta rotta.
Pitigliano 9-10 settembre: seconda giornata, 10 settembre 2021

Svolta mediterranea invocata dal presidente della CEI, Card. Bassetti, proseguendo esempi virtuosi di rispetto del pluralismo religioso come quello del Marocco, o di Pitigliano, città del dialogo e dell’incontro per sua natura storica e religiosa.

La seconda giornata del Convegno internazionale a Pitigliano (Grosseto) è cominciata proprio col cardinale Bassetti, che ha richiamato il compito della Chiesa italiana e della CEI da Bari a Firenze per il dialogo nell’area del Mediterraneo come “nuovo lago di Tiberiade” (1), citando “il grande sogno di La Pira” (2), tra identità collettive e contraddizioni, talvolta inquietanti.

Anche l’Arcivescovo  di Firenze, Cardinale Betori ha ricordato il paradigma umanistico fiorentino che ispirò Giorgio La Pira, nel riconoscimento delle identità collettive come presupposto di fraternità, ricordato anche dal Rabbino Capo di Firenze, città privilegiata per il dialogo interreligioso.
L’ambasciatore di Israele presso la Santa Sede, Oren David, nel salutare la Gerusalemme di Toscana, ha sottolineato che Israele è un caleidoscopio crocevia per la convivenza di identità culturali e religiose, con molte divisioni ma anche temi comuni che ispirano all’unità, soprattutto per l’origine religiosa abramitica, principi ispiratori per lo stesso papa Francesco nell’enciclica Fratelli Tutti, sviluppando i grandi temi nella Nostra Ætate del Concilio Vaticano II.
In questo contesto, il moderatore del dibattito amb. Enrico Granara ha annunciato che la città di Pitigliano, la Diocesi, e il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, parteciperanno, il 12 ottobre prossimo, all’incontro interreligioso ispirato al sogno di La Pira organizzato a Ventotene dal Segretario generale della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo RIDE, dottor Enrico Molinaro, che ha concluso il dibattito.

La conferenza ha ospitato la cerimonia del premio Epheso, consegnato a S.B.  Pierbattista Pizzaballa, Patriarca latino di Gerusalemme, dal Presidente del Premio, Amb. Mario Boffo, che ha ricordato gli ultimi premiati tra cui M’Barka Ben Taleb e Liliana Segre.
Il Patriarca, ringraziando per il premio, ha  sottolineato l’importanza decisiva delle scuole cattoliche e in genere cristiane in Israele e nei Territori palestinesi.

 

Note

(1) – Il lago di Tiberiade o lago di Galilea è il più grande lago d’acqua dolce dello Stato di Israele con una circonferenza di circa 53 km. Il lago di Tiberiade è conosciuto soprattutto per essere stato, come indicato dai Vangeli, la sede principale della predicazione di Gesù. Essi narrano che Gesù visitò più volte molte località poste sulle rive del lago, attraversandolo spesso in barca. È il luogo dove Gesù compì diversi miracoli e camminò sulle acque e sulle sue rive affidò a Pietro il compito di pascere le sue pecorelle

(2) – Giorgio La Pira (1904 – 1977) è stato un politico e accademico italiano, sindaco di Firenze. Cattolico fervente, rappresentante di spicco del cristianesimo sociale, nel suo operato ha promosso il dialogo politico, la pace tra i popoli, l’ecumenismo, la carità e il rispetto della dignità umana.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.