Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

l-07 65 96 foto-antiche-1-1 gli-isolotti-del-gallo-la-gallina-il-pollastro Una giovane cernia bruna: Epinephelus marginatus

Trovare la stoffa colorata

di Francesco De Luca

.

La massima popolare hè truva’ ’a pezza a culore riportata in italiano non trova significato. Come mai?
Perché quanto attiene al popolare è sempre mischiato alla tonalità della voce, all’espressione facciale, alla circostanza spazio-temporale. Il dialetto, massima espressione popolare, e ciò che gli gira intorno, è immerso in un universo che si avvale di ciò che è sentimentale, umorale, caratteriale, non solamente razionale. Per cui trovare la stoffa colorata significa essere impigliati in una situazione la cui soluzione è difficile da trovare.

La massima si adatta a molteplici eventualità: in politica, in economia, in amore, nel pubblico e nel privato.

Zi’ ’Ntunino, attento a quanto si pubblica sul Sito, mi ha telefonato per suggerire l’abbinamento della massima (riportata in un articolo precedente) con lo stato in cui versa Ponza. L’ho seguito di malavoglia.
Appare evidente la confusione in cui si dimena l’attuale amministrazione. Più anime nella maggioranza, più anime nella minoranza. Il che vuol dire che l’appartenenza al partito in esse ha poca rilevanza. Però, per quanto questo possa trovare riscontro di verità, non può non significare qualcosa.
Non si dimentichi che l’iscrizione al partito esige una motivazione ideale e una convenienza pratica. Ora se, come è accertato, l’ascendente idealistico è fiacco in questi tempi di liquida ideologia, la convenienza pratica ha una attrazione non trascurabile. Ogni individuo coniuga questi due fattori in modo personale ma la loro presenza e il loro eventuale conflitto si esplicano nelle decisioni amministrative. Qualcuno potrebbe dire che si esplicano anche nell’assenza. E questo scollamento è ben visibile. Come provvedervi? Ci sono soluzioni ed espedienti, intenzioni e iniziative, pronunciamenti e fughe.

Zi’ ’Ntunino, radicale nei convincimenti, è esplicito: a pezza a culore nunn ’a trovano. Io preferisco credere che occorra tempo per amalgamare i convincimenti. Non presento soluzioni perché non ne ho. Forse un suggerimento? Banale nella sua formulazione: i soggetti implicati potrebbero prima prendere coscienza appieno del disagio sociale che è stato prodotto e poi impegnarsi ad uscirne… Lo potrebbero… ma…


Ispirato a Fortunato Depero (1892-1960): Gondolieri

Devi essere collegato per poter inserire un commento.