Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ep-05 i-14 v4-8a m2-25 20 la-galite-degli-anni-80

La scomparsa di Luisa Mazzella

a cura della Redazione

.

Apprendiamo con dispiacere della scomparsa, durante la notte, di Luisa Mazzella, madre di Domenico Musco e nonna di Gianluca e Luisa Musco, persone tutte molto conosciute e attive a Ponza.

Luisa è stata l’iniziatrice dell’attività della Pensione Luisa – successivamente Piccolo Hotel Luisa – negli anni del dopoguerra; una delle prime imprenditrici del settore alberghiero, insieme all’altra figura mitica di quegli anni, Ortensia delle Forna, che intercettarono il boom economico e il nascente turismo sulle isole.
E’ stata una delle pochissime donne (l’unica, forse?) insignita qualche anno fa del premio Ponziano Benemerito.

 

Figura forte e decisa, non passava inosservata in qualunque contesto, anche se aveva lasciato la gestione dell’attività che l’aveva vista pioniera, ai nipoti.
In età già avanzata aveva scoperto i viaggi internazionali. Mitici i suoi racconti e l’interpretazione in ‘salsa ponzese’ di realtà complesse, come quella dello Sri-Lanka, che conosceva bene.

A Domenico, Gianluca e Luisa e ai familiari tutti le condoglianze di Ponzaracconta

1 commento per La scomparsa di Luisa Mazzella

  • Luisa Guarino

    Ho conosciuto di persona Luisa Mazzella solo poche estati fa, anche se l’avevo sempre vista e ne avevo sentito parlare: ero andata al suo Piccolo Hotel per parlare con Fadila. Luisa era nell’ingresso: come dice Rita Bosso nel suo scritto, anche io non mi aspettavo una signora così bella, vivace e curata, data l’età che immaginavo un po’ “avanzata”. Saputo che ero figlia di Olga Mazzella, subito si è messa a parlare di lei con entusiasmo: “Mi veniva a trovare ogni tanto, e parlavamo sempre di piante e fiori. Mi chiedeva qualche piccolo ‘schianto’ da piantare nella sua casa, a Latina” (perché le piante e i fiori di Ponza mia madre li ha sempre considerati speciali).
    Un’altra colonna di Ponza “com’era” se ne va, e ci lascia più soli e più poveri. Un abbraccio affettuoso a Domenico, Luisa e Gianluca: siate sempre fieri di questa grande mamma, nonna e bisnonna.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.