Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-18_13-47-13 k2-12 m3-15a 44 6 79

Il gioco di andare per ristoranti

di Domenico Musco

.

Da buon ponzese che lavora durante l’estate – o per meglio dire si ammazza di fatica – per realizzare più utile possibile visto che l’autunno, il lungo inverno insieme alla primavera sono un periodo di letargo per le entrate anche se c’è un gran lavoro di preparazione p’a staggione che vene.
Il lavoro estivo è talmente intenso – le ore lavorative sono mediamente una quindicina al giorno! – e la sera uno è talmente stanco che il letto è il desiderio più grande perché le batterie sono proprio scariche.

D’altra parte l’isola permette di fare la conoscenza tanti “turisti” che spesso diventano veri e propri amici e di conseguenza uno è quasi obbligato a essere disponibile per stare a cena insieme…
Così un po’ per gioco, ma anche per dare un significato maggiore alle cene si è deciso di cambiare spesso ristorante e di fare una analisi personale e/o anche una classifica di quale è il migliore.

Nei tempi passati quando ci stava ancora Orestorante mi capitava spesso di incontrare turisti che venivano a Ponza quasi appositamente per mangiare sia lì che All’acqua pazza, per poter dire anche loro quale era il migliore dei due… come i grandi chef che esprimono pareri su vari piatti in tanti programmi televisivi.

E quindi, con grande sacrifico per tenere gli occhi aperti, mi sono prestato al gioco di capire dove si mangia meglio e di fare tra noi una classifica per scoprire dei migliori e i peggiori ristoranti di Ponza.
Ovviamente “farmeli” tutti è stato per me impossibile perché il corpo richiede il suo riposo e la pancia non ce la fa a digerire tutte le prelibatezze che l’isola offre; però, anche grazie a informazioni incrociate da parte di persone disinteressate che sono andate in altri ristoranti, specie quelli che mancavano a me, siamo in qualche modo riusciti a trarre le nostre modeste conclusioni….

In tutti i ristoranti dove siamo andati abbiamo mangiato benissimo, anche circondati da un arredamento gradevole, insieme ad una simpatia e gentilezza squisite.

Le differenze tra un ristorante e un altro, come gruppo di “giuria indipendente”, l’abbiamo rilevato soprattutto rispetto al servizio e al prezzo pagato.
Sul cibo tutti ci siamo trovati d’accordo… che è buono dappertutto con prodotti ottimi e ben cucinati, quindi anche Ponza ha raggiunto una buona ristorazione e ha una scelta ampia di ristoranti dove si mangia bene; solo bisogna dare sempre una sbirciatina al menu e ai prezzi e poi decidere; un po’ come fanno gli stranieri che per la verità guardano solo i prezzi.

Fare da classifica ci è sembrano un po’ da saccenti e non è il caso, ma essere arrivati alla comune conclusione che la ristorazione ponzese è a un ottimo livello, é già una grande soddisfazione date le nostre origini da contadini e pescatori che ora si sono riciclati bravi operatori turistici.

Questo giro tra i ristoranti ponzesi a me personalmente ha dato modo di provare una bella varietà di piatti, tra cucina locale che riprende le nostre tradizioni – coniglio, cicerchie, fave, lenticchie, calamaro ’mbuttunato, ecc… e anche una cucina marinara con pesce lavorato bene o non solo zuppa di pesce, vongole e cozze come tanti anni fa.


Quindi l’isola anche con la ristorazione ha raggiunto un servizio di qualità ed è inutile aggiungere che abbiamo un ristorante stellato e tanti altri con riconoscimenti nazionali di rilievo.


Tra le tante lamentele che si sentono sulla nostra isola, il nostro giudizio sulla ristorazione – ripeto, non solo il mio che sono un ponzese ma di tutti i componenti della “commissione” formata di quasi tutti non ponzesi, a volte professionisti importanti di questo paese abituati a cene di livello in ristoranti italiani di qualità – è unanime nel dire che dovunque vai a Ponza mangi bene!

 

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.