Poesia

Nuvole

di Angela Caputi
Nuvole. Mare

 

Nuvole

A cumuli a grappoli
nuvole
forme d’acqua e di luce
in esatto equilibrio
in immobile fila
in sé assorte
a tracciare la linea perfetta di un astratto orizzonte
alto sul semicerchio cobalto dell’orizzonte marino
a segnare uno spazio
una striscia di cielo
che somiglia a una pausa
oppure ad una domanda
come la  terra tra opposte frontiere
che non appartiene a nessuno
dove il clamore si ferma in attesa
dove il vento si ferma e si acquieta
dove il tempo si ferma
ed è pace

.

[Per le altre poesie di Angela digitare  il nome nel riquadro Autori: Caputi Angela]

 

Appendice del 25 ottobre 2015 (cfr. Commento di Sandro Russo)

Che mi ha fatto ricordare la poesia di Angela..!
Il bel recitativo-canzone di Fabrizio De André – Le nuvole – dall’’album omonimo del 1990. Non credevo possibile che già non fosse nel sito, invece è così (ho controllato).

Il testo è interpretato da due donne – una più anziana e l’altra più giovane: Lalla Pisano e Maria Mereu -, che recitano sopra una ‘nuvola’ sonora; una delle due con un’inflessione sarda.

.

.

 

1 Comment

1 Comment

  1. Sandro Russo

    25 Ottobre 2015 at 08:20

    Che mi ha fatto ricordare la poesia di Angela..!
    Il bel recitativo-canzone di Fabrizio De André – Le nuvole – dall’’album omonimo del 1990. Non credevo possibile che già non fosse nel sito, invece è così (ho controllato).
    Il testo è interpretato da due donne – una più anziana e l’altra più giovane: Lalla Pisano e Maria Mereu -, che recitano sopra una ‘nuvola’ sonora; una delle due con una più evidente inflessione sarda.

    Il video da YouTube alla fine dell’articolo base

È necessario effettuare il Login per commentare: Login

Leave a Reply

To Top