Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

La Lavannarella

di Mario Balzano

Nell’attesa di altre informazioni sulla filastrocca che chiudeva le favole… Ricordate… “C’era na vota nu’ viecchie e na vecchia ca ballavene ‘ncoppa a nu’ specchio…”?

…proviamo oggi a cercare, tra i ricordi di tutti, i versi e l’aria della “Lavannarella” che cominciava… “Lavannarella mia Lavannarella… Che tutt’u’ juorno lava sciacqua e spanne…

. . . →: La Lavannarella

Chi ricorda il Club Azur?

di Luisa Guarino

Benedetto Club Azur! Grazie a lui ho imparato il francese “accussì”, come dice la famosa canzone “Reginella”. Ma andiamo per ordine. Era la fine degli anni ’50 e a Ponza, alla Torre dei Borboni per l’esattezza, ogni estate venivano gruppi di studenti stranieri, per lo più francesi, per vacanze studio . . . →: Chi ricorda il Club Azur?

La posta dei lettori

Scrive Serafina Villella

Volevo mandare un saluto affettuoso a tutti e volevo ringraziare in particolare la mia amica Carmen, la quale mi ha cercata dopo tanti anni ed è riuscita ad esaudire il mio sogno, quello di ritornare a Ponza, dove ho vissuto la mia infanzia. Un ringraziamento anche a tutti i miei amici che ho rivisto . . . →: La posta dei lettori

La memoria conserva il passato, la conoscenza costruisce il futuro

di Franco De Luca

Il sito Ponza racconta sta dimostrando in modo evidente la sua preziosità. Perché sta dando la stura ad un bisogno represso dei Ponzesi: quello di parlarsi, di scambiarsi ricordi ed esperienze, di sentirsi partecipi di una ‘coscienza collettiva’, di contribuire ad una opinione  condivisa. Quella che da . . . →: La memoria conserva il passato, la conoscenza costruisce il futuro

La foca monaca – U’ voie marino’

 

di Antonio De Luca

U’ voie marino, letteralmente ‘il bue marino’, così veniva chiamata la foca monaca (Monachus monachus) nell’isola di Ponza.
 Ancora intorno agli anni ’40 e ’50, le nostre isole erano dimora delle foche. Qualcuno ne ricorda il muggito sonoro, da cui il nome popolare di bue marino. La . . . →: La foca monaca – U’ voie marino’

Lettera di Maria Conte da Padova

di Maria Candida Conte

Sono le 11,30. Mentre vi scrivo, aspetto mezzogiorno per recitare, nella nostra casa, la Supplica a San Silverio, come facciamo ogni 20 del mese. Ho letto quanto altri hanno scritto su questa “nostra” festività. Condivido in pieno la speranza ed il desiderio espressi dall’amico Gino Usai nell’ultimo paragrafo del . . . →: Lettera di Maria Conte da Padova

La ‘porparella’

di Silverio Guarino

.

Il lunedì pomeriggio, dalla ‘controra’ in poi, era per noi ‘devozione’ andare a pescare (con il pane e formaggio come esca), alla punta del molo Musco; quel giorno infatti non arrivava alcun piroscafo da Formia ed eravamo liberi di pescare fino al tramonto. Per tacito appuntamento ci . . . →: La ‘porparella’