Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Il vecchio e il faro

di Enzo Di Fazio

Foto di mio padre, nell’estate del 1973, mentre tornavamo da Palmarola, con il barcone di Giuànn’a scigna.

Andavamo “a maruzze”…

di Noemi D’Andrea

Come spesso succedeva, dopo ferragosto il tempo “si rompeva” e spesso venivamo colti, sempre di sorpresa, dagli impetuosi temporali estivi.

Sentivi l’aria che cambiava odore, in genere ci coglieva il primo pomeriggio mentre eravamo ancora al mare; in poco tempo il cielo diventava plumbeo, l’aria “pizzicava” . . . →: Andavamo “a maruzze”…

Un altro ricordo di ‘Minicuccio’

Una poesia di Franco De Luca detta dall’Autore.

Minicuccio

La memoria conserva il passato, la conoscenza costruisce il futuro

di Franco De Luca

Il sito Ponza racconta sta dimostrando in modo evidente la sua preziosità. Perché sta dando la stura ad un bisogno represso dei Ponzesi: quello di parlarsi, di scambiarsi ricordi ed esperienze, di sentirsi partecipi di una ‘coscienza collettiva’, di contribuire ad una opinione  condivisa. Quella che da . . . →: La memoria conserva il passato, la conoscenza costruisce il futuro

La foca monaca – U’ voie marino’

 

di Antonio De Luca

U’ voie marino, letteralmente ‘il bue marino’, così veniva chiamata la foca monaca (Monachus monachus) nell’isola di Ponza.
 Ancora intorno agli anni ’40 e ’50, le nostre isole erano dimora delle foche. Qualcuno ne ricorda il muggito sonoro, da cui il nome popolare di bue marino. La . . . →: La foca monaca – U’ voie marino’

Foglio di ricordi

Sabato 1 Gennaio 1977 – Cinema Margherita di Ponza

Ci provo anche io, a lasciare una debole traccia su un foglio prima che il tempo, ahimé, sbiadisca per sempre i ricordi.

Parlare di Ponza è per me sempre motivo di tenerezza, è provare un sentimento simile a quello che ritrovo oggi guardando . . . →: Foglio di ricordi

Memorie di Amalie (1)

MEMORIE DI AMALIE – di Rita Bosso

recensito da Anna Di Meglio Copertino

Ha una veste grafico-editoriale indovinata questo romanzo, “Memorie di Amalie. Ponza 1734-1868”. La copertina morbida, umile, dal colore opaco, come stesovi dal tempo. Una vecchia foto di una vecchia bambina sorridente. Le barche, sullo sfondo, di chi . . . →: Memorie di Amalie (1)