Defunti

Si sono spenti gli occhi di Lucia

di Enzo Di Fazio

.

Alle 2,50 del giorno di Natale, appena qualche ora dopo l’evento che il mondo cristiano associa alla nascita di Gesù, se ne è andata, in punta di piedi, Lucia. Alle 3,47 me lo comunica con un messaggio il figlio Biagio, ma data l’ora lo leggo solo stamattina.

Lucia ci ha lasciato in silenzio, in maniera discreta come discreta e riservata è stata tutta la sua vita.
Avrebbe compiuto 102 anni il prossimo 4 gennaio


Ho ancora vivo nella mente il ricordo del suo centesimo compleanno cui fui invitato a partecipare per via della stima che c’è sempre stata tra le nostre famiglie e per un rapporto di parentela che c’era con mia madre, anche lei una Scotti.
Presenti anche le autorità civili ed ecclesiastiche, fu un compleanno da incorniciare quello, non solo per il bel traguardo raggiunto ma anche per  il calore che tutti percepimmo vista la partecipazione di tutti i figli e di quasi tutti i nipoti e pronipoti, a dimostrazione della capacità di questa donna di tenere unite tre generazioni.

E’ stata l’ultima volta quella che ho incontrato Lucia, l’ultima volta in cui ho incrociato lo sguardo dei suoi bellissimi occhi chiari nei quali, nonostante l’età, non mancava mai quella luce che è sempre stata parte integrante ed espressiva della sua bella figura.

Nel 1955, quando lo scrittore giornalista Alfonso Gatto venne a Ponza per fare un servizio sui fari, nell’intervistare il marito Filippo, nella sua Casa di Via Madonna, per sottolineare il momento in cui, quasi evocata, appare Lucia per offrire loro un caffè, scrisse  “Era bellissima e altera, con gli occhi verdi.”

E tale è stata Lucia in tutta la sua vita, vissuta negli ultimi anni a Formia, accudita e curata amorevolmente dalla figlia Silvia, con periodi estivi a Ponza dove ad assisterla c’erano anche Anna e Biagio.
Da poco più di un anno, consapevole dell’ultimo viaggio che avrebbe intrapreso su questa terra, aveva chiesto di ritirarsi definitivamente nella sua casa di Via Madonna, nella sua isola e tra la sua gente.
E lì l’ha seguita Silvia che con Anna e Biagio l’hanno curata e assistita rendendosi interpreti di quei valori che aveva loro insegnato crescendoli ed educandoli.
Mi piace pensare, in questo momento, che Lucia si stia re-incontrando con Filippo, l’uomo con cui ha condiviso gioie e dolori di  una vita intera.

Ad Anna, Silvia, Biagio e a Rosalia, l’altra figlia che vive a Roma, ai tanti nipoti e pronipoti, a tutti i parenti va il mio particolare pensiero. A tutti le condoglianze della Redazione di Ponzaracconta e mie personali.

 

P.S. I funerali si svolgeranno domani, 26 dicembre alle ore 11,00, con cerimonia officiata, nel rispetto delle norme previste dall’attuale momento pandemico, nella chiesa della Santissima Trinità

2 Comments

2 Comments

  1. Maria Candida Conte

    25 Dicembre 2021 at 19:09

    Condoglianze affettuose alle figlie, a Silvia, cui affidavo l’abbraccio per la sua Mamma, amica da sempre, al dott. Biagio. Con Lucia, se ne va un angolo… della mia vita.
    Avrei tanto da ricordare… penso solo a quando la mia Mamma se ne andava a casa di mamma Lucrezia, agli Scotti, la sera precedente dell’infornata del pane: un rito! E a felici giorni passati a Palmarola nella grotta accogliente della “quercia” Lucrezia: una magia, per me, adolescente…
    Addio, Lucia, saremo sempre insieme.

  2. Luigi Maria Dies

    25 Dicembre 2021 at 21:27

    Voglio rivolgere il mio pensiero oggi a nonna Lucia in questo giorno stupendo per l’umanità che vede la nascita di Gesù Cristo tra gli uomini, illumina ancora più con la luce della sua preziosa anima, come un infinito faro riposto sempre nel suo cuore. Non si ferma lì suo viaggio ma, da oggi, continua verso il cielo che la vede accolta tra le braccia della nostra mamma celeste che già é rifugio e porto sicuro di tutti quelli che le hanno voluto bene e ai quali lei ha voluto bene.
    Abbraccio i figli i nipoti, che sapranno vivificare questo loro dolore arricchendolo con l’amore che sempre hanno saputo dare e con l’amore reciproco vissuto e che vivrà in loro per sempre. A nonna Lucia dedico questa che era anche una sua ninna nanna. Ciao nonna, abbraccia tutti anche per me.
    Luigi Dies

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=113797332123729&id=100004803878173

È necessario effettuare il Login per commentare: Login

Leave a Reply

To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: