Ambiente e Natura

Lettera aperta sull’albero abbattuto

La Redazione

.

– Al sindaco
–  Al parroco
– Alle Forze dell’Ordine

Come d’ordinario a Ponza, alla mobilitazione della società civile su temi particolarmente sentiti, si oppone il silenzio di Istituzioni, Enti e persone preposte a funzioni di guida e coordinazione delle attività isolane; in questo caso – stranamente – anche delle forze di opposizione.

Abbiamo atteso diversi giorni durante i quali le numerose domande poste sono rimaste disattese, mentre abbiamo ricevuto dinieghi omertosi se non addirittura velate minacce. E comunque nessuna presa di posizione o risposta ufficiale.

Chiediamo perciò chiarimenti alle Istituzioni in indirizzo sull’abbattimento dell’albero in questione, preoccupati che una simile sorte non tocchi anche alla pianta superstite, già sottoposta ad una discutibile potatura alla base, che potrebbe comprometterne la stabilità.

Confidando in un cortese riscontro,

La Redazione del sito

I cerchi dell’albero di Araucaria abbattuto (foto gentilmente fornite da Biagio Vitiello). Per chi si vuole divertire… noi ne abbiamo contati tra i 95 e i 100…

La dendrocronologia è un sistema di datazione a scala fluttuante, basato sul conteggio degli anelli di accrescimento annuale degli alberi. Il metodo è stato messo a punto dall’americano Andrew Ellicott Douglass nel 1906, ma il primo ad accorgersi della formazione annuale degli anelli degli alberi fu Leonardo da Vinci (1452-1519) (fonte: Wikipedia)

2 Comments

2 Comments

  1. vincenzo

    24 Novembre 2021 at 11:44

    Aspettiamo con ansia e trepidazione la risposta delle istituzioni locali sul taglio dell’albero ma io allargherei la richiesta di spiegazioni anche alla distruzione della macchia mediterranea. In molte zone a vincolo paesistico e idro-geologico viene divelta, con ruspa o motoseghe, rigogliosa macchia mediterranea per far posto a depositi edili, di barche oppure a improbabili strade carrabili.

  2. Giovanni Conte di Silvano

    24 Novembre 2021 at 14:42

    Questo passo si poteva fare prima senza creare un vespaio di polemiche, di omertosi silenzi e di velate minacce… come al solito si ritirano le parole a proprio uso e consumo… compresi i saluti sinceri… A buon intenditor poche parole.

È necessario effettuare il Login per commentare: Login

Leave a Reply

To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: