Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

A proposito di “Il pesce è finito…” e i castaurielle?

di Francesco De Luca

.

– Come mai non si catturano più qui da noi le costardelle? – mi aggredisce col suo fare bonario Biagino Pagano, pescatore, oggi inattivo, ma ieri in giro per il Mediterraneo.
Le alici, dicono, le stiamo sterminando noi con la pesca intensiva… i pescespada alla stessa maniera vengono catturati nel periodo che non si dovrebbe… e va bene. Dicono tutti che la pesca è finita (leggi: Il pesce è finito. L’uomo è impazzito di Sandro Russo) perché i pescatori non rispettano i cicli vitali dei pesci…
– Ma i castaurielle? Comme maie ’n’se ne védene cchiù? E i laune? (latterino) …come mai non ce ne sono più? Eppure in gioventù in Sardegna abbiamo pescato centinaia di casse di costardelle.

Vicino a noi, in quell’angolino, fuori dalla pescheria’U Iscaiuolo, dove stazionano i vecchietti a sproloquiare sui mali del mondo, Antonio d’i Forne annuisce perché… –ce steve pure io cu te chill’anno in Sardegna…

Centinaia… e oggi, non soltanto qui da noi ma anche in Sardegna so che non se ne vedono più. Alcuni anni fa si diceva che la colpa era la mancanza dei delfini. Erano loro infatti che ammucchiavano il branco… i pescatori di Ponza vedevano dalle alture frizzare il mare per la frenesia dei delfini, uscivano coi gozzi e riempivano le stive di costardelle. I delfini. Oggi i delfini sono ricomparsi.
Patalano (storico pescatore ponzese ancora attivo) li vede fluttuare intorno alle murate, fuori alla Formiche e vicino Palmarola. Allora… non sono i delfini. E a cosa si deve la mancanza delle costardelle?

Dovrebbero intervenire i pareri degli studiosi, e le autorità isolane dovrebbero intrattenere rapporti continui e privilegiati con le cattedre universitarie di biologia marina per ricevere direttive sui modi e sui tempi di pesca. Specie quelle isole, come Ponza, che nella pesca hanno scritto pagine di storia mediterranea.
È una voce fuori dal coro, lo so, ma interrogarsi sul futuro dell’isola in termini non strettamente e direttamente economici, meriterebbe ascolto.
È eccessiva la pronazione che l’isola mostra verso il fattore economico.

Sta approssimandosi il periodo della magra invernale, e sarebbe salutare trascorrerlo a porsi domande di spessore piuttosto che perderlo in chiacchiericci pre-elettorali, dai quali non ci salverà nemmeno il buon Dio.

(*) – La costardella (Scomberesox saurus; sinon. Belone saurus) è un pesce di mare della famiglia Scomberesocidae. Simile all’aguglia ma meno allungata, con rostro più corto e dotato di denti sottili.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.