Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Primo weekend di settembre, Nettuno Wine Festival 2021

di Luisa Guarino

.

“Solo sorrisi”. È questo lo slogan del Nettuno Wine Festival 2021, la kermesse enogastronomica che il prossimo 5 settembre vedrà la bella cittadina del litorale laziale trasformarsi in un vero e proprio salone del gusto a cielo aperto, volto a far conoscere il vitigno autoctono per eccezione, il Cacchione, in abbinamento alle prelibatezze locali.

Promosso per il quarto anno consecutivo dalla Pro Loco Forte Sangallo con la partecipazione delle maggiori associazioni locali, il sostegno del Comune di Nettuno, della Regione Lazio e la media partner di Radio Dimensione Suono Roma, il Nettuno Wine Festival sarà un’occasione unica per vivere nel pieno rispetto delle normative di contrasto al Coronavirus, uno degli appuntamenti più glamour dedicati al vino e alla valorizzazione della ricchezza gastronomica del territorio nettunese.
Protagonisti: la Cantina Bacco, l’azienda agricola Divina Provvidenza, i Vigneti Fontana, l’istituto di istruzione secondaria “Apicio Colonna Gatti” di Anzio e altri 30 tra ristoranti e gelaterie, che lungo un percorso di quattro chilometri tra le vie più caratteristiche della città e il borgo medievale, animeranno i diversi punti di degustazione con proposte gourmet studiate ad hoc per far emergere il sapore di una terra che tra innovazione e tradizione si ritroverà qui in tutto il suo vigore.



A essere decantato ancora una volta il Cacchione, un vigneto storico che porta naturalmente in sé la preziosità del territorio e che con questo si identifica e ben lo racconta con una straordinaria presenza evocativa ed emozionale. Sentori e profumi che si sveleranno anche durante la grande caccia al tesoro organizzata dai “Nethuns e gli Enosigei” che il 4 settembre anticiperà l’evento mettendo in palio kit di degustazione, un’opera pittorica dell’artista Salvatore Vitiello e bottiglie del prezioso nettare. Gli storici costumi nettunesi della “Stella del Mare” ci riporteranno agli antichi fasti mentre il gruppo “Primi Passi di Danza” ballerà danze della tradizione rurale.
A impreziosire il Nettuno Wine Festival anche una straordinaria mostra fotografica sulla storia locale, a cura dell’associazione “Nettuno Olim Antium”, tantissima musica live lungo tutto il tragitto, e un’infinità di altre sorprese pensate per ammaliare e stupire.

Il presidente dell’Associazione Nettuno in Tavola, Mattia Spadaro

Il kit di degustazione, offerto con un contributo di 20 euro, comprenderà: una bazza personalizzata con calice serigrafato, un passaporto di degustazione e sette tagliandi validi per l’assaggio degli straordinari finger food proposti dai ristoranti coinvolti nel percorso che sarà aperto al pubblico dalle ore 18 alle ore 23.
L’acquisto del kit è già possibile, cliccando direttamente sul sito: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-nettuno-wine-festival-2021-166060650877

Devi essere collegato per poter inserire un commento.