Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

In strada un’opera ‘diffusa’ per riflettere sul significato di libertà

a cura della Redazione

.

Ci è arrivato questa mattina, sulla posta del sito, il messaggio che di seguito trascriviamo:

Buongiorno,
Vi contatto in qualità di ufficio stampa del collettivo artistico PXLs, in questi giorni ospite a Ponza per la rassegna Ponza d’Autore. Ho il piacere di allegarvi un breve comunicato che racconta l’opera che abitanti e turisti possono vedere “diffusa” per le vie dell’isola. Si tratta di un’installazione che ha debuttato a Milano in occasione della Giornata Mondiale per la Libertà di Stampa.
Riteneteci a disposizione per ogni approfondimento o curiosità.
Buona giornata
Alessia Borgonovo

N.B. In fondo all’articolo in formato .pdf il comunicato del 2 maggio 2021 riguardante Milano (ndr)

Ovviamente la cosa ci ha fatto un gran piacere in quanto ci consente di sapere qualcosa di più sull’installazione artistica che interessa in questi giorni le strade di Ponza e sul collettivo che l’ha realizzata. In più consente di rispondere alle domande che in tanti ci siamo posti quando l’altra mattina di buon’ora siamo transitati in corso Pisacane.

Di seguito il comunicato inviato da Alessia Borgonovo

 

75mila pagine di giornale lungo le strade dell’isola aprono
la Rassegna Ponza D’Autore

L’opera del collettivo artistico PXLs per richiamare l’attenzione
sul significato di libertà

Ponza, 23 luglio 2021 – In occasione della rassegna “D’Autore”, viene riproposta a Ponza l’installazione artistica “Pagina Prima: Sarà vero?” composta da 75mila pagine di quotidiani calpestate dai passanti che il collettivo artistico PXLs ha presentato a Milano in occasione della Giornata Mondiale per la Libertà di stampa.

“Pagina prima” è un invito a fermarsi a riflettere sul significato di libertà, come spiega il portavoce del collettivo, Blu-PXLs: “Nessun lettore di giornale si domanda abitualmente dove stia la verità. Ecco allora che il messaggio centrale del nostro lavoro, la scritta Sarà Vero? ci sprona ad approfondire quello che leggiamo e comprendere come le informazioni ci raggiungono, in modo sempre più pervasivo”.

Per questa installazione PXLs si è avvalso della collaborazione di 2502, artista internazionale noto per la sperimentazione di linee, forme e movimento. I 700 mq dell’opera saranno frammentati in pixel per adattarsi alla nuova location.

L’arte è fatta per disturbare, la scienza per rassicurare.
Noi si fa scientificamente arte per spostare.

Blu-PXLs
Artista digitale, nato da un cortocircuito contemporaneo. Vive nel virtuale. Opera nel mondo reale. Gioca cambiando la percezione dello spazio, delle convenzioni e delle ovvietà, raggruppando nel suo collettivo ambiziosi artisti, tecnici e creativi con l’intento di raccontare un mondo diverso. Nascosto.
PXLs è il collettivo che Blu-PXLs ha voluto aprire per realizzare la sua produzione artistica.

La ricerca si concentra su esperienze in tempo reale in cui l’ambiente e la percezione umana si intrecciano. Il collettivo lavora sulla percezione e la fruizione dello spazio. I lavori sono veicoli e/o custodi di messaggi con un’accezione fortemente comunicativa, ereditata dall’arte pop, spesso trattate con un surrealismo futurista tradotto in forma digitale. Le opere del collettivo PXLs rappresentano un’occasione unica dove artisti, ingegneri, makers, provenienti da differenti settori, si uniscono per l’occasione, ciascuno portatore della propria conoscenza, per la creazione di nuovo artwork. Il progetto PXLs è una combinazione unica di unità separate; un pixel è il componente più piccolo di un’immagine. Maggiore è il numero di pixel utilizzati, maggiore è la qualità e la scala dell’immagine. Spesso le opere uniscono, nel loro meccanismo di creazione, il pubblico che inconsapevolmente, partecipa, contribuisce alla loro creazione, diffusione e/o distruzione. www.pxls.it

 

Contatti stampa:
Alessia Borgonovo
a.borgonovo@hangargroup.it

 

In formato pdf il comunicato Stampa dell’installazione di Milano del 2 maggio 2021
75.000 pagine di giornale rivestono il pavimento della Stazione Centrale di Milano per la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.