Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Calise Cup 2021, presentazione della 32esima edizione

Riceviamo da Antonio Viola e pubblichiamo

 

COMUNICATO STAMPA

Si è svolta presso l’aula consiliare del Comune di Gaeta, la presentazione ufficiale della 32esima edizione del Memorial Francesco Calise, kermesse di beach handball che ormai anima l’estate gaetana dal lontano 1988.

Quest’edizione, la XXXII, si preannuncia emozionante vista la situazione dovuta alla pandemia; l’essere riusciti ad organizzare è già di per sé una vittoria considerando che sono rappresentate 6 Nazioni.
25, 26 e 27  giugno  le date da segnarsi per questa edizione della Calise Cup.
Tante le squadre e gli arbitri partecipanti  tra vecchi e nuovi  volti, come le pluricampionesse d’ Europa: l’HBC Zagreb e la rappresentativa italiana femminile in procinto di partecipare ai campionati europei in Bulgaria, che danno all’ evento un livello tecnico elevato.

Il sindaco Cosmo Mitrano oltre a dare la bella notizia, concretizzatasi proprio in questi giorni con l’iter positivo per la costruzione della tribuna del palazzetto che ha entusiasmato non poco i presenti, ha parlato del  ”Memorial Calise che è ormai una tradizione ed un evento per il quale tutto il mondo del beach handball e della pallamano si mette in mostra ed è un momento per mantenere vivo il ricordo dell’amico Francesco Calise. Un evento che dà ovviamente importanza allo sport ma che al contempo permette quella continuità di valorizzazione turistica della città, del territorio e dell’intera regione

Luigi Ridolfi ha parlato anche lui del successo dell’ Amministrazione sul palazzetto ed ha continuato dicendo che ”la Calise Cup riesce a convogliare delegazioni da tutta Europa ed anche da altri continenti, motivo per cui bisogna continuare a lavorare sulla nicchia del turismo sportivo, così come stiamo facendo noi come amministrazione negli ultimi anni, visto che i numeri sono in fortissima espansione”.

A seguire gli interventi di
– Paolo Calise: ”come sempre sento l’amico Antonio Viola che ogni anno è titubante sulla riuscita nell’organizzare il torneo ma grazie al suo team creato negli anni, grazie alla famiglia della pallamano – Gaeta Handball ’84 e Sporting Club Gaeta, riescono sempre a rendere onore a mio fratello e non posso che essere felice nel vedere accostato il nome di mio fratello ad una manifestazione così bella che dona lustro alla città e porta tanta energia e tanti giovani”.
– Cosmo Ciano :”Voglio ringraziare tutti gli attori che partecipano a questa manifestazione ma in primis Antonio Viola, Antonio D’ Ovidio e Mauro Giannattasio veri motori di questa edizione che è rimasta tra i 14 tornei rimasti in Europa di beach handball
– Antonio Viola ha ringraziato Nino Arena, Antonella Favero James Reale e Masiello Francesco rispettivamente responsabile dei Campus della PGS Don Bosco, Apeiron, Flamingo Sport Campus e ASD Virtus San Giovanni di Formia per aver accettato di far parte di questo evento e di aver dato una forte spinta nell’ organizzare l’ Open Day di beach handball il 25 e 26 mattina negli stabilimenti Balneari Aurora e Serapide.
Hanno continuato:
– Antonio Viola dicendo che avere 13  squadre è già  una buon risultato visto la pandemia e  considerato che le squadre storiche olandesi, svizzere ed inglesi hanno rinunciato per le problematiche legate al covid
– e Carmine Calce che in rappresentanza dell’ università ha parlato dei Campionati Italiani Universitari di fine maggio 2022  dichiarando che alcuni eventi potrebbero svolgersi nella città di Gaeta e che il Calise Cup è una parte importante della sua storia sportiva.

Infine l’anima dello Sporting Club Gaeta Adriano La Croix ha  ricordato che il primo campionato europeo di beach handball e l’arena beach si sono concretizzati nel 2000 in occasione del primo campionato europeo organizzato dallo sporting e si è complimentato con l’Amministrazione che nonostante tutte le difficoltà legate alla pandemia sta portando a termine la costruzione del palazzetto. Infine ha ribadito che questa stretta collaborazione con il Gaeta 84 sta avendo grandissimo successo sia per il beach che per la pallamano indoor  e sicuramente riporterà lo Sporting Club ai livelli in cui è stato negli ultimi 20 anni. La strategia di iniziare dal basso con i giovani sta dando già i suoi frutti

Ha chiuso la presentazione Max Guadalaxara che con Radio Spazio Blu da diversi anni è vicino al Calise cup come radio ufficiale dell’ evento ma soprattutto si sente coinvolto in questa avventura  per lo spirito e la determinazione con cui affronta le cose. Un gruppo di amici che lotta e combatte per raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati. In bocca al lupo per tutto.

Sembrava un’impresa, i problemi sono tanti, ma anche quest’anno stiamo facendo di tutto per portare a Gaeta tanti giovani, atleti e potenziali turisti futuri così come capitato negli anni scorsi.

Il tutto si svolgerà negli stabilimenti Aurora, Serapide e Miramare per le strutture sportive e tutti in spiaggia con l’ Associazione Stabilimenti balneari della spiaggia di Serapo

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.