Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Cronache al tempo del Covid-19 (29). L’India, questa sconosciuta

segnalato da Sandro Russo

.

Questa volta, seguendo le storie del Covid in tutto il  mondo, andiamo proprio lontano – che quando si dice “India” si aggiunge spesso l’aggettivo “misteriosa”, chissà… forse reminiscenze salgariane – ma in tempi di globalizzazione così lontana non è più, anzi in questi giorni se ne parla e scrive tantissimo, per la particolare virulenza che la pandemia ha assunto in quello sterminato paese brulicante di umanità.
A parte che a chi l’ha conosciuta, l’india resta nel cuore, è anche l’occasione per presentare una bella rivista, Internazionale, in edicola tutti i venerdì, a 4 €. E’ un settimanale italiano d’informazione fondato nel 1993, ispirato dall’equivalente francese Courrier International (1990). Pubblica articoli della stampa straniera tradotti in lingua italiana ed è diretto da Giovanni De Mauro.

Internazionale di questa settimana pubblica un articolo sconvolgente di una reporter d’eccezione, Arundathi Roy, scrittrice e attivista politica impegnata nel campo dei diritti umani e dell’ambiente, conosciuta soprattutto per “Il Dio delle piccole cose” (Booker Prize, 1997), un libro meraviglioso sulla memoria e sull’India.

L’articolo, di sei pagine oltre alla copertina, è qui presentato in file .pdf:
Internazionale. La catastrofe indiana. Di Arundathi Roy

 

Note sulla serie “Cronache al tempo del Covid-19”
Era il 21 marzo 2020 che iniziava – da Ponza – questo lungo reportage sul tempo del Covid -19 – la lunghissima serie che ci aveva portato, per i vari luoghi, residenze e interessi dei nostri collaboratori, ad esplorare le varie coniugazioni del confinamento – in (quasi) tutto il mondo: da Ponza, sulla terraferma, da Lanuvio a Ischia, da Roma a Parigi, da Brasilia a New York, perfino in Africa (Mozambico), da dove ci scriveva Dante Taddia.
Con l’estate scorsa credevamo di aver finito, ma il 21 dicembre 2020 abbiamo dovuto riprendere – con un diario della montagna di Paolo Cognetti – Era il (26), e siamo ancora in giro…

Per leggerle tutte, in ordine numerico, digitare tempo del Covid-19 nel riquadro “Cerca nel Sito”, in Frontespizio

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.