Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Flora da tutelare nelle Isole Ponziane (2). Le specie del genere Limonium

ripreso da www.lifeponderat.eu – a cura di Sandro Russo

 


.

Continuiamo a proporre le schede del progetto LifePonderat.eu per contribuire alla conoscenza dei nostri tesori (botanici) e anche per tener vivo il dibattito tra i cittadini, la pubblica amministrazione e gli enti sovranazionali che hanno posto attenzione alla tutela delle piante dell’arcipelago ponziano; un patrimonio unico e prezioso
L’attenzione del sito a questi temi non è recente. Ricordo un articolo di Biagio Vitiello – proprio agli inizi del sito –  sulle orchidee spontanee:
https://www.ponzaracconta.it/2011/03/03/orchidee-spontanee-dell’arcipelago-ponziano/
Così come abbiamo sollecitamente riportato le iniziative del Progetto Life Ponderat. Al link un articolo di Gaia De Luca:
https://www.ponzaracconta.it/2015/12/09/via-gli-alieni-dallarcipelago-ponziano-progetto-life-ponderat/
Contemporaneamente abbiamo dato spazio alle voci critiche sul progetto stesso: accedi a questo link a e leggi anche qui di seguito

https://www.ponzaracconta.it/2015/12/10/il-progetto-life-ponderat-il-parere-di-un-ponzese/ – qui l’autore (Biagio Vitiello) afferma che la specie botanica oggetto del presente articolo non è per niente a rischio estinzione e elenca alcune delle sedi in cui è presente in numeroso esemplari. E questa è un po’ l’esperienza di tutti…
Ai link citati nell’articolo precedente  (leggi qui) si è fatto cenno a piani paesaggistici e botanici predisposti da altri comuni isolani: per Capri, leggi qui).
Concludo questa lunga presentazione con la richiesta di un segno di ricevuto da parte dei responsabili del
Progetto Life Ponderat. Per ultimo –
last but not least – l’invito all’Amministrazione isolana a dare anch’esssa un segno di presenza riguardo alle scelte – per una volta non politiche, ma solo botaniche – che interessano l’isola.
Ponzaracconta è presente per darne adeguata risonanza.
S. R.

Flora da tutelare nelle Isole Ponziane – Le specie del genere Limonium
da www.lifeponderat.eu del 29 aprile 2020

I Limòni, detti anche Statici, sono piante tipiche degli ambienti costieri salati o salmastri e sono particolarmente diffusi sulle rupi prossime al mare. Nel bacino del Mediterraneo caratterizzano l’habitat d’interesse comunitario 1240 Scogliere con vegetazione delle coste mediterranee con Limonium spp. endemici (Direttiva europea Habitat 92/43/CEE), presente anche sulle Isole Ponziane.

Si tratta di piante erbacee perenni (appartenenti alla famiglia Plumbaginaceae) caratterizzate da una rosetta basale di foglie e da uno stelo ramificato che nella parte superiore porta piccoli fiori con corolle roseo-lillacine.

Le specie del genere Limonium sono elementi molto importanti per la biodiversità a livello mondiale perché molte di esse sono endemiche (presenti solo in determinate aree geografiche, talvolta molto limitate) e alcune a rischio di estinzione. Per questo motivo, la presenza di specie aliene invasive quali Carpobrotus sp. (fico degli Ottentotti) negli ambienti costieri rocciosi può rappresentare una minaccia alla biodiversità globale.

La letteratura scientifica riconosce due specie endemiche delle isole Ponziane: Limonium pandatariae (presente al mondo solo su Ventotene e Zannone) e Limonium pontium (su tutte le isole Ponziane tranne Ventotene). Entrambe le specie fioriscono tra giugno e agosto.

Tuttavia, l’identificazione delle specie di Limonium è in genere molto complicata, e sono in corso studi morfologici e genetici per chiarire la reale identità delle specie presenti nel Lazio e fornire caratteri utili per la loro distinzione.

Isola di Palmarola, arenile e parete rocciosa presso lo scoglio di San Silverio (due foto di Andrea Moro)

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.