Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-05 foto-02 scotti-e-bis 114 la-spiaggia Spugne e astroides si contengono lo spazio

Giovanni Rispoli non c’è più

a cura della Redazione

.

Si è spento a Roma, dove era ricoverato, Giovanni Rispoli, 77 anni. Era ingegnere e aveva svolto i suoi studi a Napoli, ma a Ponza la sua figura è legata alla farmacia di Sant’Antonio, dove era sempre presente, prima a fianco della moglie Ortensia, poi della figlia Cora. Impossibile ora immaginare quel luogo senza di lui.
Lunedì sarà allestita la camera ardente al Campus Biomedico di Roma.
Non sappiamo quando le sue spoglie faranno ritorno a Ponza.

In questo momento di grande dolore ci stringiamo ai figli Cora e Giulio e a tutti i suoi cari con un abbraccio forte.

3 commenti per Giovanni Rispoli non c’è più

  • Emilio Iodice

    Le mie condoglianze alla famiglia di Giovanni.

    Era un amico di mia moglie Maria Teresa. Sono cresciuti insieme e i suoi ricordi di lui sono di un ragazzo e un giovane simpatico, intelligente e sempre amichevole.

    L’ho conosciuto la prima volta in farmacia e i miei rapporti con lui sono stati, come per tanti, in quel luogo dove serviva i Ponzesi.

    Giovanni era un gentiluomo in un tempo in cui persone come lui sembrano scomparire. Era preoccupato per la salute dei suoi clienti che erano anche amici.

    Ancora più importante, per me, è stato uno splendido essere umano in un periodo in cui abbiamo bisogno di più persone buone e premurose.

    Sono sicuro che era un ottimo padre e nonno che ci mancherà.

    Sicuramente mancherà a me e a tutti coloro che vanno in farmacia non solo per i farmaci ma per un caldo contatto umano e un sorriso che questo bell’uomo ha fornito.

    Dio benedica lui e i suoi cari.

  • Silverio Tomao

    Ringrazio Ponza Racconta ed Emilio Iodice per il ricordo dell’amico Giovanni Rispoli, Ponzese Doc che ci ha lasciati improvvisamente, con la consueta discrezione che ha sempre contraddistinto la sua persona. Come ha ben detto Emilio, un gentiluomo di altri tempi, elegante, sempre premuroso ed inoltre, aggiungerei, un ingegnere poliedrico che tanto ha dato all’isola di Ponza con la sua costante e impareggiabile presenza nella Farmacia di S. Antonio, dove per tanti anni ha consigliato e servito tanti cittadini ponzesi e turisti. Tutte le volte che da cliente e da medico mi sono rivolto a lui, ho sempre trovato una disponibilità totale, caratterizzata sempre da cortesia, competenza e sincera amicizia.
    Siamo certamente in tanti a ricordare con affetto Giovanni e ad abbracciare Cora e Giulio in questo triste momento.

  • Luisa Guarino

    Sorridente, accogliente, discreto e sempre disponibile: la figura di Giovanni dietro il bancone della farmacia di Sant’Antonio ci mancherà moltissimo. Di troppe persone si dice “era speciale”: ma lui lo era davvero. Conservo tanti piccoli, grandi frammenti di vita. Come quando a giugno scorso gli ho chiesto di poter prendere qualche getto (“schiuopp” in ponzese) dalle piante dei garofani di San Silverio davanti alla sua farmacia, per piantarli nei miei vasi. Mi ha detto che in realtà diverse persone, ponzesi e no, attingevano a quelle piante senza chiedere alcun permesso, e senza grazia. Di me si è fidato: anzi ha voluto che anche Cora guardasse come si faceva, senza arrecare danni alle piante. Oggi quei getti di garofano sono rigogliosi e forti: spero che a giugno fioriscano. Sarà un bel ricordo in più del nostro Giovanni.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.